Giovedì, 02 Febbraio 2023

Sider Alloys. Se il nodo dell’energia è sciolto, azienda firmi subito il contratto e avvii la produzione

Abbiamo appreso da organi di stampa, attraverso le dichiarazioni della sottosegretaria allo Sviluppo economico Alessandra Todde, che la delicata vicenda legata alla fideiussione che Syder Alloys dovrebbe fornire ad Enel per la fornitura dell’energia elettrica per lo smelter di Portovesme sarebbe stata finalmente risolta 

Si tratta di una notizia che, se confermata, sarebbe molto importante per lo stabilimento ex Alcoa. 

A questo punto, da parte di Syder Alloys non ci sarebbero più alibi per la firma del contratto che gli permetterebbe di avere l’energia elettrica ad un prezzo davvero contenuto.

Come abbiamo già chiesto al ministero dello Sviluppo economico qualche settimana fa, è necessario che venga convocato un incontro specifico per comprendere i dettagli dell’operazione ma, soprattutto, per dare finalmente il via alle operazioni di revamping dello smelter e consentire ai lavoratori di iniziare a lavorare.

Dichiarazione di Mirco Rota, responsabile Fiom per Sider Alloys.

 

Ufficio stampa Fiom-Cgil

Roma, 2 maggio 2020

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search