Domenica, 31 Maggio 2020

Fincantieri. Fim- Fiom - Uilm: ripresa produttiva sia subordinata alla lotta al contagio

Si è svolto in data odierna l’incontro – in video conferenza – tra Fincantieri e Organizzazioni Sindacali nazionali.

Fincantieri ha comunicato che l'azienda ha effettuato gli incontri dei comitati previsti dal protocollo del 14 marzo e si sta avviando ad una graduale ripartenza secondo la pianificazione progressiva delle attività.

La ripresa produttiva dovrà avvenire, in ogni caso, tenendo conto delle prescrizioni previste dai DPCM attualmente vigenti e di eventuali future determinazioni governative che verranno emanate nelle prossime ore.

La stessa sarà comunque condizionata alle determinazioni per la salvaguardia della salute da parte delle istituzioni competenti.

L’Azienda procederà a richiedere, intanto, la proroga della Cassa Integrazione Guadagni per i dipendenti le cui attività non possono essere svolte in modalità smart working con la causale “emergenza COVID-19”, a zero ore, per tutti i siti aziendali fino 18 aprile 2020. La Cig, a seguito di richiesta da parte delle OO.SS., sarà valida per la maturazione dei ratei di ferie, PAR e tredicesima mensilità.

La festività del Lunedì di Pasqua sarà corrisposta così come previsto dalle norme e dai contratti.

La eventuale ripresa produttiva dovrà avvenire previa l'adozione di tutte le misure di prevenzione necessarie per il contenimento del fenomeno di contagio e tenuto conto dei protocolli operativi verificati dai comitati, con il coinvolgimento delle ASL.

L'attenzione alla salute dei lavoratori dovrà essere totale, allo scopo di continuare con efficacia la lotta alla pandemia e di garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori dei cantieri e delle sedi centrali.

9 aprile 2020

FIM-FIOM-UILM NAZIONALI

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search