Venerdì, 04 Dicembre 2020

Area Europa / European department

Le attività principali dell'ufficio Europa, sono rappresentate dal rapporto con la industriAll - Europen trade union, con gli altri sindacati europei, l’istituzione e le iniziative politiche e contrattuali dei Consigli Aziendali Europei, la conoscenza e diffusione delle decisioni politiche delle istituzioni europee ecc.

I cambiamenti in atto provocati dalla globalizzazione dell’economia e dalle politiche liberiste dei vari stati membri ma anche da parte delle istituzioni europee, convergono oggi in un unico obiettivo: l’attacco ai sindacati, ai diritti nel lavoro, alla contrattazione collettiva, al modello sociale europeo. La delocalizzazione delle produzioni e dunque la competizione tra lavoratori è uno degli strumenti usati oggi dal padronato in tutta Europa. Per questo abbiamo voluto dare molta importanza al lavoro sulle multinazionali e sui settori.

Responsabile: Valentina Orazzini

 

Sono più di 230 i lavoratori, delegati e dirigenti sindacali che rischiano in totale più di 200 anni di carcere solo per aver praticato un diritto costituzionale, quello allo sciopero.

Maurizio Landini, segretario generale della Fiom-Cgil, che oggi

I sindacati dell’Industria Europea chiamano ad un’offensiva di redistribuzione con lo scopo di aumentare la parte salariale della ricchezza nazionale e così lottando contro gli effetti della crisi economica e assicurando le prospettive future dei

Pagina 7 di 9

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search