Sabato, 02 Marzo 2024

Whirlpool. Sul Pdr il confronto prosegue, atteso incontro di verifica su Piano industriale

LOGOFFU-180X120

 

Confermate, nell'incontro svolto il 3 ottobre 2016 a Roma, da Whirlpool le difficoltà già dichiarate nell'ultimo incontro sui volumi produttivi; l'azienda ha confermato che, nel mese di ottobre, verranno presentati i piani dei volumi dei singoli stabilimenti per l'anno 2017. Confermato nell'incontro di oggi il piano industriale di gruppo, è da definire la data per l'incontro di verifica, da svolgersi nel mese di ottobre, al ministero dello Sviluppo economico sul piano industriale previsto dall'accordo di luglio 2015.

L'incontro in particolare si è concentrato sulla "Armonizzazione" e ha riguardato sia la parte retributiva che aspetti normativi; è stato preliminarmente chiarito che alcuni aspetti sono in parte già stati definiti, in particolare:

  • l'intesa del 24 luglio 2015 ha definito il piano industriale e gli incontri di verifica del piano stesso al Ministero dello sviluppo Economico;
  • l'intesa raggiunta lo scorso 6 giugno 2016 con la definizione di un unico coordinamento nazionale di gruppo della RSU per le società del gruppo in sostituzione dei due precedenti coordinamenti nazionali - e che relativamente ai trattamenti economici - ha definito anche la ultrattività dei premi di risultato in essere nelle due società per l'anno 2016.

La "Armonizzazione" che oggi l'azienda propone di discutere interessa due aspetti della retribuzione: la Retribuzione Annua Lorda - RAL - composta da un importo comune mensile - e il Premio di Risultato. Per le altre voci retributive - quali: Straordinari e maggiorazioni per lavoro notturno; Trasferte, Reperibilità, Ferie e Par; Indennità specifiche di sito - la proposta aziendale prevede che in caso di diversità di trattamenti tra i vari stabilimenti sono salvaguardati gli accordi di miglior favore definiti con gli accordi di stabilimento o da accordi territoriali.

È stata condivisa dal coordinamento la soluzione su "Armonizzazione della Retribuzione Annua Lorda" necessaria per definire un unico cedolino paga in previsione del processo di integrazione tra Whirlpool e Indesit, che sarà composta dalle voci che seguono:

  • il minimo contrattuale definito dal CCNL;
  • gli scatti di anzianità definiti dal CCNL;
  • il premio di produzione euro 28,13;
  • indennità mensa euro 0,91;
  • terzo elemento euro 16,53;
  • il premio feriale;
  • un superminimo individuale nel quale confluiranno le eventuali differenze retributive;
  • una ulteriore voce retributiva nella quale far confluire le voci della retribuzione Indesit non comprese nel nuovo cedolino.

Ancora da definire la "Armonizzazione" del Premio di Risultato per il quale Whirlpool propone:

un unico Premio, quello di Whirlpool con la definizione di indicatori di produttività, di qualità e di redditività previsti oggi in Whirlpool e con le stesse modalità di erogazione (annuale) e con gli stessi importi di salario, garantiti e variabili, correlati al raggiungimento degli obiettivi;

un importo a garanzia della differenza sulla parte certa del Premio, pari a 696 euro, garantita ai lavoratori ex Indesit.

Il confronto sul Premo di Risultato non ha raggiunto una condivisione ed è stato aggiornato ad un nuovo incontro il 17 ottobre alle ore 14,30.

L'incontro si è concluso con la sollecitazione a fissare in tempi brevi la verifica ministeriale sul piano industriale.

 

Fim, Fiom, Uilm nazionali

 

Roma, 3 ottobre 2016

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy