Lunedì, 27 Maggio 2024

Ansaldo Sts. Un anno straordinario

    1. Nella giornata di mercoledì 13 maggio, si è svolto un incontro tra il vertice di Ansaldo STS e il coordinamento nazionale Fim Fiom Uilm del gruppo, per fare una verifica sulla situazione aziendale, sui risultati 2014 e i programmi 2015, anche in vista della probabile acquisizione da parte della società a Hitachi.

    2. Ansaldo STS ha dichiarato

    3. Che quest’ultimo anno di attività è stato straordinario rispetto ai risultati già eccellenti degli anni trascorsi con crescite di ordini, utili, cassa e dividendi.

    4. L’occupazione è cresciuta regolarizzando i somministrati e gli staff leasing quasi azzerando il precariato.

    5. L’aumento degli investimenti in ricerca e sviluppo di nuovi prodotti in autofinanziamento, assieme al piano del nuovo management garantirà la totale tranquillità per tutte le sedi del gruppo sia in termini di occupazione e volumi fino a tutto il 2016.

    6. L’azienda prevede ulteriori assunzioni per il 2015, e anche nel 2016.

    7. Il mercato è in moderata crescita principalmente all’estero riscontrando circa l’80% delle attività aziendali, mentre il mercato italiano non cresce.

    8. Gli ottimi risultati porteranno un PDR per i lavoratori pari al 105% del montante massimo previsto dal Contratto Integrativo Aziendale.

    9. Verranno quindi corrisposti come Premio di Risultato:

              1. - € 2403 al 1° - 2° - 3° livello di inquadramento

    10. - € 2884 al 4° - 5° - 6° livello di inquadramento

    11. - € 3124 al 7° - 8° - Q livello di inquadramento

    12. Le Organizzazioni Sindacali chiedono di migliorare e incrementare gli incontri sindacali visto che da un anno, nonostante le richieste non c’è stata possibilità di dialogo e di confronto.

    13. Non è pensabile che l’azienda si confronti sempre più spesso con le singole RSU su temi locali e non incentivi il confronto di gruppo.

    14. Considerati i risultati ottenuti e la crescita del 1° trimestre 2015, permane il dubbio se per Ansaldo STS sia stata la decisione migliore quella della vendita rispetto a un’eventuale JV o altra soluzione di garanzia italiana.

    15. La capacità di rimanere leader e molto presenti sui mercati esteri è sicuramente un grande valore, contemporaneamente si ritiene fondamentale accelerare il confronto con Hitachi proprio per garantire l’occupazione e il futuro dei siti italiani rispetto ai mercati esteri e la loro profittabilità.

    16. L’eventuale ulteriore slittamento del confronto con Hitachi dopo quasi 3 mesi dalla decisione di vendita porterà le organizzazioni sindacali a iniziative di protesta in tutti i siti di Ansaldo STS e Ansaldo Breda.

    17. Non è pensabile iniziare il confronto con Hitachi solo dopo la decisione finale di vendita prevista dopo l’estate.

    18. E’ stata quindi richiesta l’attivazione del Comitato Aziendale Europeo e la convocazione urgente del Comitato Strategico Aziendale così come previsto dall’ultimo integrativo.

    19. L’azienda ha dato disponibilità immediata.

    20. L’accordo integrativo di Ansaldo STS scaduto da due anni ha mantenuto i valori del premio senza alcun incremento.

    Per i risultati del 2014, che si pagheranno a giugno 2015, nonostante le richieste sindacali di incrementare il valore, l’azienda ha risposto negativamente, mentre fim fiom uilm, per il premio 2015 che si pagherà a luglio 2016, richiedono un confronto nazionale per riesaminare valore e obiettivi da raggiungere.

     

  1. Segreterie nazionali FIM, FIOM,  UILM

 

Roma, 15 maggio 2015

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search