Lunedì, 26 Febbraio 2024

Alstom ferroviaria: il negoziato prosegue: necessario rimuovere gli ultimi ostacoli

Nella giornata di giovedì 13 aprile, si è tenuto l’incontro previsto tra coordinamento dei delegati Alstom, segreterie nazionali, provinciali di Fim, Fiom, Uilm e la direzione aziendale.

L’azienda ha riproposto lo schema di aumenti del PDR consegnato nell’incontro precedente. Ha fatto un avanzamento sul tema “bonus inflazione” accorpando le fasce medio basse (da 0 a 50mila euro di RAL) come da proposta sindacale, proponendo 800 euro da erogare in un’unica soluzione a giugno 2023 e 600 euro per la fascia da 50mila a 75mila euro.

Dopo il lavoro fatto in commissione congiunta, è stata fatta una proposta sul tema delle ore retribuite “per visite mediche” per arrivare ad una disciplina unica per tutti i siti aprendo alla possibilità di utilizzo delle ore, oltre che per i figli fino ai 14 anni, anche per i genitori anziani dei lavoratori per una quota di 8 ore delle 48 massime utilizzabili.

Come delegazione sindacale abbiamo insistito su quattro punti in particolare:

- Necessità di alzare la quota welfare per i siti di Firenze, Savigliano, Bologna e Sesto S. Giovanni, in aggiunta all’aumento del premio di risultato.

- Includere nelle tabelle anche i siti di ex Bombardier di Vado Ligure e Roma, che dal 1° aprile sono a tutti gli effetti entrati in Alstom ferroviaria e che per il valore del premio finora percepito, vanno inseriti nella fascia di 2500 euro a regime. Per il sito di Roma ex Bombardier, al fine di garantire un aumento in linea con gli altri siti, va stabilizzata una parte del premio maturato.

- Sulle visite mediche è stato ribadito in particolare la necessità di tenere, per chi oggi le ha nel proprio sito, fuori dal conteggio le ore per fisioterapia continuando a garantire la possibilità di usufruirne fuori dal conteggio delle 48 ore e di garantire una particolare attenzione alle categorie con patologie serie riconosciute.

E’ necessario addivenire ad un accordo sullo smart working, integrando la policy aziendale con le proposte sindacali.

Alla fine della giornata è stato consegnato un testo che abbraccia tutti i temi fino ad ora discussi, che sarà oggetto di analisi ed eventuali controproposte da parte del coordinamento nazionale.

Il coordinamento nazionale con le segreterie provinciali e nazionali si ritroveranno a Milano nel pomeriggio del 16 maggio per preparare l’incontro convocato per il 17 maggio sempre presso Assolombarda.

Fim, Fiom e Uilm nazionali

Roma, 17 aprile 2023

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search