Lunedì, 06 Aprile 2020

Sittel: una disdetta irresponsabile, indetto sciopero per il 7 settembre

Sittel

Gravissimo atto da parte della Sittel spa nei confronti dei lavoratori, delle RSU e delle Organizzazioni sindacali.
Difatti a far data del 1 agosto 2018 la Sittel ha comunicato di aver proceduto ad una disdetta unilaterale dei trattamenti integrativi aziendali inviando tale disdetta alle RSU ed alle federazioni sindacali di Fim-Fiom e Uilm.
Il Coordinamento Nazionale delle RSU Sittel unitamente alle Segreterie Nazionali e territoriali di Fim Fiom Uilm ritengono inaccettabile tale iniziativa così come un comportamento aziendale irresponsabile che getta nel cestino anni di relazioni sindacali responsabili pur in momenti e contesti difficilissimi che hanno visto un protagonismo positivo da parte dei lavoratori un senso di responsabilità che hanno permesso alla Sittel, ex Mazzoni e non solo, di uscire dai guai gestionali e finanziari in cui l’impresa si era cacciata.
È un comportamento inaccettabile ed irresponsabile sia nel merito visto che tale disdetta “delle parti economiche” è stata una scelta unilaterale dopo che la stessa azienda ha prorogato i trattamenti integrativi dal 2011!
È un comportamento irresponsabile e grave perché la disdetta avviene dopo che le OO.SS. ed il Coordinamento avevano presentato formalmente una Piattaforma dei trattamenti di 2° livello e che la stessa Sittel aveva accettato il confronto addirittura presentando formalmente delle controproposte!!!!!!!!
Il tutto reso ancora più grave visto che tale decisione avviene dopo che la Sittel tra le aziende del settore è l’azienda che ha sviluppato più volumi di lavoro dalla gara Telecom e che questa situazione interna di certo non favorirà il mantenimento degli affidamenti produttivi.

Contro un atteggiamento della Sittel Grave irresponsabile ed inconcepibile il Coordinamento RSU riunitosi a Roma il 30 agosto 2018 unitamente alle Strutture di Fim Fiom e Uilm dichiarano:
8 ore di sciopero per l’intera giornata di Venerdì 7 settembre 2018 e la conferma dello stato di agitazione con il blocco degli straordinari e di ogni forma di flessibilità.
A partire da lunedì 3 settembre saranno convocate in tutte le sedi aziendali ore di assemblea per condividere con tutti i lavoratori le posizioni sindacali e concordare ulteriori forme di lotta.

Le OO.SS. di Fim Fiom e Uilm Nazionali daranno mandato ai propri legali per tutte le iniziative legali necessarie che accompagneranno il percorso di lotta, e che dovranno portare al superamento della disdetta operata dall’azienda ed alla ripresa urgente di un negoziato in grado di trovare tutte le soluzioni necessarie.

Fim Fiom Uilm nazionali e territoriali
Coordinamento RSU Sittel

Roma, 30 agosto 2018

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search