Lunedì, 24 Gennaio 2022

StMicroelectronics. Lo sciopero del 20 aprile ha un doppio significato

Il 20 aprile in StMicroelectronics scioperiamo sia per il contratto nazionale che per riaprire il confronto sul contratto integrativo aziendale.

Fim, Fiom e Uilm nazionali e il coordinamento nazionale delle Rsu di StMicroelectronics hanno deciso di aggiungere ulteriori 4 ore di sciopero a quelle dello sciopero unitario dei metalmeccanici per il rinnovo del Contratto nazionale di lavoro.

Se da una parte Federmeccanica non vuole riconoscere nessun aumento salariale al 95% della categoria dei metalmeccanici, proponendo di superare la funzione del livello nazionale e di lasciare solo quella della contrattazione aziendale, la Stmicroelectronics, grande gruppo a controllo pubblico, rifiuta qualsiasi tipo di confronto sulla piattaforma per il rinnovo del contratto integrativo presentata dai rappresentanti dei lavoratori. È quindi evidente che l'unico obiettivo di Federmeccanica e delle imprese è quello di cancellare il contratto nazionale senza comunque garantire la possibilità di contrattare in azienda condizioni salariali e normative migliorative. L'unica redistribuzione della ricchezza cui hanno assistito le lavoratrici e i lavoratori di StMicroelectronics è stata quella che ha coinvolto gli azionisti con dividendi eccessivi rispetto all'andamento dell'azienda e quella che c'è stata tra i manager. Per le lavoratrici e i lavoratori da anni c'è solo austerità e un premio di risultato che è sempre più povero.

Per questo è venuto il momento di dare un segnale forte e chiaro a Federmeccanica e al gruppo dirigente di StMicroelectronics.

FIM-FIOM-UILM NAZIONALI

COORDINAMENTO FIM FIOM UILM

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search