Lunedì, 21 Settembre 2020

Alstom Service Italia: prosegue il confronto

 

Il giorno 23 ottobre 2018 la Direzione aziendale di ASI (Alstom Service Italia) ha incontrato le Organizzazioni e le Rappresentanze sindacali per proseguire il confronto sul rinnovo del Contratto integrativo aziendale.

L’incontro su richiesta sindacale è iniziato con la Direzione che ha illustrato lo stato della gara per il “minuetto”. Su questo argomento la Direzione ha affermato che ormai CAF è fuori dalla gara, ma che il committente sta negoziando il contratto chiedendo migliori parametri di prestazione e di disponibilità e incrementando le penali.

Successivamente la Delegazione sindacale ha illustrato ma non consegnato il documento che si sta discutendo nelle assemblee coi lavoratori, proprio perché il “giro di assemblee” non è stato ancora completato.

In particolare è stato chiesto:

di estendere la rappresentanza sindacale nei cantieri con medo di 16 dipendenti;

di avere indicazioni sulle prospettive dell’azienda e dei cantieri, anche alla luce della fusione con Siemens Mobility;

di definire regolamentazioni sul “mercato del lavoro” (assunzioni a tempo indeterminato e ricorso al lavoro temporaneo), sugli appalti, su salute e sicurezza e in materia di formazione professionale e innovazione tecnologica;

di trovare una migliore regolamentazione delle turnazioni e dei piccoli “ritardi” definendo meccanismi di elasticità di entrata e di uscita; è stato richiesto un incremento delle maggiorazioni per lavoro notturno e/o festivo. È stato altresì chiesta una verifica sul cosiddetto “tempo tuta” e sul servizio di lavanderia per gli indumenti usati sul lavoro;

di incrementare gli importi del PDR di 450 euro e di definire meccanismi di calcolo allineati a quanto definito con Alstom Ferroviaria;

di incrementare inoltre i ticket a 10 euro, ricorrendo a quelli elettronici che sono fiscalmente esenti fino a 7 euro;

infine,di definire in tema di trasferte un incremento degli importi e una revisione delle policy che prevedano almeno la prenotazione e il pagamento diretto da parte dell’Azienda del pernottamento.

A fronte di queste richieste che saranno ricomprese in un documento che la Delegazione sindacale consegnerà al termine delle assemblee, con l’obiettivo di rendere più celere il negoziato di affidare a tre commissioni gli approfondimenti tecnici in materia di 1) Rappresentanza e relazioni sindacali, 2) Orari di lavoro e 3) Salute e sicurezza.

Inoltre, a valle del lavoro delle commissioni si svolgerà una riunione riassuntiva dei temi trattati e sugli aspetti del PDR il 16 novembre ore 10 presso l’Unione industriali di Napoli e un incontro entro fine novembre con l’Amministratore delegato di ASI per un esame delle prospettive industriali e occupazionali.

 

25 ottobre 2018

Le Segreterie nazionali e territoriali Fim, Fiom, Uilm e Fismic

Le RSU ASI

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy