Sabato, 14 Dicembre 2019

Ferrosud: ripresa la mobilitazione per salvare i posti di lavoro

La mancanza di decisioni da parte del Comitato di Sorveglianza dell'Amministrazione Straordinaria del Gruppo Mancini sta permettendo al Gruppo Malena di ripresentare un con­cordato preventivo in bianco al Tribunale di Matera e di non pagare il salario da quasi tre mesi alle maestranze già esauste e disperate da anni di vessazioni e incertezze.

Non più tardi di qualche mese fa il concordato preventivo è stato chiuso per ineseguibilita’. Gli atti sono stati peraltro trasmessi alla Procura della Repubblica competente.

Le Istituzioni Governative e Regionali devono immediatamente assumere l’impegno concre­to di far riconvocare le parti al tavolo di crisi del MISE.

Oggi i lavoratori saranno in sit in davanti al Tribunale di Matera per urlare a voce alta che nulla è cambiato negli ultimi mesi, anzi la situazione è peggiorata dal punto di vista indu­striale ed economico.

A partire dalle ore 9.00 i lavoratori, accompagnati dalle OO.SS., mani­festeranno davanti al TRIBUNALE DI MATERA per affermare che:

  1. Un nuovo concordato preventivo è solo un artificio per non pagare i debiti accumulati durante il precedente Concordato Preventivo.

  2. I lavoratori si batteranno con tutte le loro forze per disinnescare ogni tentativo di parcellizzazione del sito Ferroviario Materano e impedire ogni eventuale affitto di azienda.

  3. I lavoratori rivendicano il diritto alla loro dignità e chiedono solidarietà da tutte le istituzioni e dai cittadini.

Fiom nazionale e Fiom Matera

Roma, 20 novembre 2019

 

 

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search