Martedì, 11 Agosto 2020

Lottomatica. Potetti (Fiom): inaccettabile cassa integrazione per 1450 dipendenti

“Lottomatica ha annunciato l'apertura della cassa integrazione per circa 1450 dipendenti, a partire dal 6 aprile prossimo, un fatto grave legato all'emergenza Covid-19, che scarica però i sacrifici direttamente sui dipendenti che si vedranno ridurre il salario di oltre il 50%.

Dopo anni di utili altissimi e di investimenti fatti nel mondo grazie alle attività italiane, in concessione dallo Stato, la società italiana con sede legale a Londra e quotata a New York, decide di non condividere gli sforzi e di non sostenere le lavoratrici e i lavoratori, che grazie alla loro professionalità e al loro lavoro hanno contribuito ai grandi risultati ottenuti.

Sappiamo che è un momento difficile per tutto il Paese, ma riteniamo grave e inaccettabile che non si tenga conto di quanto fatto finora dai lavoratori, utilizzando parte dei profitti generati. Sostenerli sarebbe oltretutto un grande segnale di riconoscimento e apprezzamento per tutti coloro che hanno dato tanto all'azienda, al suo management e ai suoi azionisti che, evidentemente, non ritengono invece di farlo.

Ci aspettiamo un ripensamento e, insieme ai lavoratori, cercheremo di far cambiare idea all'azienda perché riteniamo inaccettabile tale situazione”.

Lo dichiara in una nota Fabrizio Potetti, segretario generale Fiom-Cgil Roma e Lazio

Roma, 25 marzo 2020

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search