Venerdì, 03 Febbraio 2023

Cnhi-Iveco. Modificato protocollo Anti-Covid in accordo con le misure governative

È stato siglato con Cnhi e Iveco un nuovo protocollo anticovid al fine di armonizzare le misure aziendali al protocollo del 30 giugno fra governo e pari sociali.

Restano in vigore le misure relative ai cicli di pulizia e di igienizzazione, di frequenza resa variabile in base ai contesti e alle necessità, al ricambio dell’aria, al rispetto della distanza di almeno un metro, alla prevenzione degli assembramenti, con la specificazione che con i medesimi accorgimenti potranno tenersi anche le assemblee sindacali all’interno dei locali aziendali, alla tutela dei fragili, al ricorso al lavoro, mentre sui sistemi di pausa si prevede il ripristino progressivo dei regimi consueti previa valutazione in sede locale.

Per quanto concerne le mascherine, verranno messe a disposizione le FFP2 per chi ne farà richiesta. L’obbligo di indossare la mascherina FFP2 avverrà solo per particolari gruppi di lavoro sulla base delle specifiche mansioni e dei contesti lavorativi sulla base della valutazione del rischio fatta dallo RSPP con il supporto del Medico competente, secondo quanto indicato dal protocollo condiviso fra Governo e parti sociali il 30 giugno 2022, con particolare attenzione ai soggetti fragili.

L’accordo con Cnhi e Iveco resterà in vigore fino al 31 ottobre 2022.

Fim-Fiom-Uilm-Fismic-Uglm-Aqcfr

Roma, 11 luglio 2022

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search