Domenica, 08 Dicembre 2019

Techno Sky/Enav. Successo dello sciopero. Pronti a continuare se non arrivano risposte

Techno Sky
È altissima l'adesione allo sciopero dei lavoratori Techno Sky del gruppo Enav che, in tutti gli aeroporti italiani e nei centri di coordinamento nazionale, dalla scorsa mezzanotte si sono fermati, per 24 ore, per protestare contro le politiche del gruppo e per chiedere l’internalizzazione della società, assunzioni di personale negli aeroporti e una maggiore sicurezza dei lavoratori e dei cittadini.
In queste ore, a seguito della protesta, il servizio tecnico degli impianti di assistenza al volo è praticamente fermo, nonostante tutti gli aerei siano in volo.
I lavoratori protestano in particolare per riportare il servizio tecnico di assistenza al volo ai livelli qualitativi degni di questo paese e ritengono che questo miglioramento possa avvenire addirittura con un risparmio: internalizzando Techno Sky in Enav e semplificando costi e gestione.
I lavoratori, inoltre, chiedono a gran voce che il loro inquadramento venga armonizzato con quello dei lavoratori del trasporto aereo e che finalmente vengano rispettati gli standard di sicurezza sul lavoro, ultimamente calpestati da Techno Sky.
La protesta e gli scioperi continueranno nei prossimi mesi, ad oltranza, fino a quando tutte le problematiche dei lavoratori Techno Sky non verranno affrontate e risolte.

Ufficio Stampa Fiom-Cgil

Roma, 20 luglio 2018

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search