Martedì, 07 Dicembre 2021

Ge Avio Aero. Buon risultato del PDR

Nella giornata di ieri 1 Marzo 2018 si è riunito il comitato GE Avio Aero, alla presenza dell'AD, per la presentazione dei volumi produttivi degli stabilimenti italiani e la comunicazione del consuntivo relativo al PDR 2017 che verrà erogato alle Lavoratrici e ai Lavoratori con la retribuzione di luglio 2018.

L'azienda ha confermato il buon andamento di mercato, con risultati positivi in termini di ordini e sviluppo di nuovi prodotti, anche nel settore elicotteri, e la crescita nelle acquisizioni di commesse fuori dal perimetro domestico legato a General Electric. In particolare sono migliorati i tempi di consegna nei confronti dei primari clienti che avevano manifestato riserve negli anni precedenti, con ulteriori ordini che fanno ben sperare per il mantenimento della vocazione storica di versatilità industriale da sempre caratteristica di Avio.

Contestualmente negli stabilimenti verrà sviluppato il futuro motore GE9X in capo a General Electric, che insieme alla produzione del LEAP ha visto e vedrà nei prossimi anni significativi incrementi produttivi.

Analogamente entro il 2018 nello stabilimento di Brindisi inizieranno le produzioni di particolari per il motore ATP con l'introduzione di un reparto per la realizzazione di particolare in 3D con tecnologia additive manufacturing. In questo settore l'azienda ha evidenziato come sia di primaria importanza la ricerca e sviluppo, in collaborazione con le principali università italiana, per l'acquisizione di tecnologie che consentano a Ge Avio Aero di essere il primo gruppo industriale in Europa per la produzione di particolari aeronautici con tecnologia 3D. Ad oggi con questa tecnologia sono presenti due siti a Torino e Bari per la ricerca, due stabilimenti per la produzione (Cameri e Brindisi) con una eventuale opzione di una nuova linea produttiva nello stabilimento Pomigliano entro il 2023.

Come Fiom-Cgil abbiamo convenuto sulla quantità e sulla qualità degli investimenti nei processi produttivi, in particolare nel settore delle nuove tecnologie, chiedendo che le ricadute e i volumi produttivi vengano approfonditi nelle commissioni di sito, così come previsto dall'ultimo integrativo, insieme alle RSU e alle strutture sindacali territoriali, al fine di comprendere alcune criticità nei processi produttivi ad oggi presenti in alcuni siti. In particolare abbiano chiesto attenzione per lo stabilimento di Borgaretto, il quale a nostro giudizio, tra tutti quelli presenti in Italia, ha visto investimenti sui processi di produzione molto inferiori rispetto agli altri.

Alla luce dei profondi cambiamenti nei processi, legati a nuove tecnologie 3D ma anche a macchinari sempre più avanzati tecnologicamente, di aprire una discussione nella Commissione professionalità che consenta di valutare nuove figure e inquadramenti professionali in linea con i cambiamenti dei processi produttivi in atto. Infine è stato chiesto, viste le criticità che spesso si manifestano a livello territoriale, di avere un maggior confronto con le RSU sui temi della formazione, delle stabilizzazioni dei lavoratori somministrati come previsto dall'integrativo e un coinvolgimento sul riconoscimento di adeguati inquadramenti rispetto alle mansioni svolte.

Abbiamo anche evidenziato come la critica situazione economica che apprendiamo dai giornali sullo stato di salute di General Electric, sia un elemento di attenzione e preoccupazione che potrebbe investire direttamente Ge Avio Aero rispetto alle riorganizzazioni ventilate, e ad oggi non ancora confermate, sui principali settori presenti nel Gruppo.

Per quanto ci riguarda come sempre daremo un giudizio di merito rispetto alle scelte che eventualmente verranno operate, chiedendo fin da subito una nuova convocazione del Comitato Avio in presenza di significative novità, e riservandoci di fare gli approfondimenti del caso all'interno perimetro delle aziende GE attualmente presenti in Italia.

 

Per quanto riguarda il consuntivo del PDR i dati che verranno erogati con le retribuzioni di luglio 2018 sono i seguenti:

 

PDR erogati al 5° livello con la retribuzione di luglio 2018

Stabilimento

Ind. economico

Ind. industriale

Totale

Quota mensile

Saldo luglio

Borgaretto

 

 

 

€ 2699,90

€ 1107,70

€ 3807,60

 

 

 

€ 1680

€ 2127,60

Brindisi

€ 1028,40

€ 3728,30

€ 2048,30

Pomigliano

€ 1047,50

€ 3747,40

€2067,40

Rivalta

€ 795,10

€ 3495,00

€ 1815,00

Bari, Cameri, Firenze Roma

€ 994,68

€ 3694,58

€ 2014,58


Valutando positivamente il risultato dei valori del PDR 2017, frutto anche di un miglior equilibrio conseguito con l'integrativo del 2016, abbiamo chiesto di monitorare con attenzione attraverso la commissione di monitoraggio del PDR gli andamenti per il 2018, ed di operare attraverso il confronto con le RSU dello stabilimento di Rivalta le opportune azioni che consentano un raggiungimento dell'indicatore industriale al pari agli altri stabilenti.

 

Fiom nazionale

 

Roma, 2 marzo 2018

 

Attachments:
FileFile size
Download this file (0587 - GE AVIO AERO comFiom 2.3.218.pdf)Ge Avio Aero. Buon risultato del PDR94 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search