Martedì, 16 Aprile 2024

Fincantieri. Riprendono le assunzioni di operai diretti di produzione

Si dà seguito agli impegni del contratto aziendale

Lunedì 6 novembre 2023, a Roma si si è tenuto l’incontro fra la Direzione aziendale Fincantieri e le segreterie nazionali Fim Fiom Uilm con l’Esecutivo sindacale unitario per un importante incontro relativo alle politiche di ricerca e assunzione di personale in Fincantieri.

Le politiche attive del lavoro rappresentano un elemento centrale e strategico del gruppo e che necessariamente deve essere affrontato con il coinvolgimento delle OO.SS.

Nell’ambito dell’accordo di rinnovo del contratto aziendale del 22 ottobre 2022 l’Azienda si è assunta l’impegno, su richiesta di Fim Fiom Uilm, di ripristinare il turn over in tutti i siti, relativamente ai lavoratori operai. Negli ultimi quattro anni, infatti, si era registrata una dinamica per la quale le assunzioni erano state finalizzate soprattutto a profili professionali impiegatizi: 1.467 impiegati/156 operai.

La richiesta di Fim, Fiom, Uilm e del coordinamento sindacale è sempre stata quella di aprire ad una “stagione” di assunzioni operaie anche a fronte del fatto che determinati profili professionali risultano essere ormai numericamente esigui.

Nel corso dell’incontro, Fincantieri ha presentato i contenuti di un primo progetto pilota per l’inserimento di 90 figure operaie specializzate già a partire da inizio 2024.

Addetti ai controlli dimensionali, addetti alla conduzione di impianti navali, gruisti/imbragatori, operatori navali sono gli ambiti per i quali verranno inseriti in specifici corsi, formati e successivamente assunti i 90 candidati.

La formazione sarà teorico-pratica presso il Consorzio Elis di Roma e Enfap FVG di Monfalcone. Al termine della formazione, i candidati che supereranno l’esame (comunque con un vincolo di assunzione del 90% dei partecipanti) saranno assunti direttamente da Fincantieri utilizzando prioritariamente il contratto di apprendistato professionalizzante di 30 mesi o, in subordine, per chi non avesse i requisiti anagrafici e/o dimostrasse di essere già in possesso delle competenze tecniche necessarie a svolgere la mansione, il contratto a tempo indeterminato.

Per questo primo progetto pilota i neo assunti saranno poi inseriti nei cantieri di Monfalcone, Marghera, Sestri, Ancona, Palermo per un periodo di formazione On The Job.

A seguire, a fronte di una valutazione positiva del progetto pilota, verranno definiti altri progetti analoghi che coinvolgeranno tutte le sedi e cantieri non coinvolti da questo primo progetto“pilota”

Con questo primo importante passo, nel corso del 2024 si andrà ben oltre il mantenimento del turn over operaio. Questa è la strada giusta ed è la strada che Fim, Fiom, Uilm e il coordinamento sindacale unitario di Fincantieri hanno da sempre voluto perseguire.

Fim, Fiom, Uilm nazionali

Esecutivo coordinamento sindacale Fincantieri

Roma, 8 novembre 2023

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy