Venerdì, 21 Giugno 2024

Accordo per i contratti di solidarietà alla Carrozzeria di Mirafiori

logo-fiom-115-300

E' stato raggiunto un accordo tra la Fca e le organizzazioni sindacali per l'applicazione dei contratti di solidarietà alla Carrozzeria di Mirafiori, dove fino al 25 settembre è in vigore la cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione.

L'intesa, raggiunta in azienda su tavoli separati ma in contemporanea, a cui seguiranno le assemblee con i lavoratori, prevede l'utilizzo dei contratti di solidarietà per un anno che riguarderanno tutti i lavoratori salvo 1503 tra addetti alla linea del Levante più alcune figure particolari, quindi 2369 persone per i quali la media di riduzione dell'orario di lavoro sarà del 55%. La legge prevede che ad ogni singolo lavoratore l'azienda garantisca un minimo del 30% di ore lavorate. Nei piani dell'azienda, il ricorso ai Cds serve a gestire un temporaneo esubero di 1303 lavoratori.

Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil, dichiara: «I contratti di solidarietà in Carrozzeria sono un fatto positivo per tutti quei lavoratori che da anni sono rimasti in cassa integrazione a zero ore, ma indicano anche che la crisi non è finita e che sarà importante capire quale altro investimento seguirà il Levante. Chiediamo anche che con l'assestamento della produzione del Levante e un allargamento della formazione, si possa coinvolgere tutta la fabbrica nei contratti di solidarietà, per evitare che i sacrifici ricadano solo su una parte dei lavoratori».

 

Fiom-Cgil Torino

 

Torino, 30 agosto 2016

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search