Venerdì, 21 Giugno 2024

Fca Melfi. Parità di trattamento per gli ex somministrati

LOGOFIOM-180X120nidil

 

La risposta delle agenzie chiama in causa l’azienda e i sindacati firmatari il Ccsl.

Come è noto Fiom-Cgil e NidiL Cgilhanno verificato che, per il periodo di lavoro svolto in qualità di somministrati in Fca, i lavoratori oggi assunti con il contratto a tutele crescenti non hanno percepito per intero la retribuzione spettante nei termini di legge.

Infatti non solo risultano differenze nell'inquadramento (140€ al mese in meno), ma non è stato erogato ai lavoratori ex-somministrati nessuna quota del premio: né quello per l’efficienza, né quello per il raggiungimento degli obiettivi del piano industriale.

Ricordiamo infatti che la legge prevede la “parità di trattamento economico e normativo” sia secondo il D.L. 81 del 15.6.2015 (c.d. Jobs Act), sia secondo quanto previsto da una direttiva del Parlamento e del Consiglio europeo. Inoltre, questa previsione è contenuta anche nel Ccnl delle agenzie per il lavoro.

Il rispetto della legge e il conseguente pagamento delle spettanze non erogate è quanto chiesto, in via ufficiale, con una lettera dal NidiL-Cgil di Potenza alle agenzie per il lavoro Gi.Group, Adecco, Manpower e Randstad che hanno fornito nel corso del 2015 il personale in somministrazione ad Fca.

Le agenzie hanno risposto sostenendo che verificheranno con la Direzione della Fca e con le organizzazioni sindacali firmatarie il Ccsl se l'interpretazione del contratto stesso includa o meno i lavoratori somministrati nel premio.

La Cgil ritiene che la legge sia chiara. La parità di trattamento non è una questione che può essere delegata all'interpretazione, più o meno "autentica", di questo o quell'accordo aziendale.

Come Fiom-Cgil e come NIdiL-Cgil non accettiamo che qualcuno (alcuni sindacati e l'azienda) decida se qualcunaltro (i lavoratori) ha o non ha diritti.

Vigileremo sul rispetto delle norme e sollecitiamo le Agenzie per il Lavoro coinvolte a provvedere in tempi brevi al pagamento delle differenze retributive ai lavoratori interessati .

Nel frattempo invitiamo le lavoratrici ed i lavoratori a contattare i delegati Rsa Fiom e le strutture della Fiom e del NidiL a Melfi per una verifica delle buste paga pregresse.

 

FIOM-CGIL BASILICATA     -     NIDIL-CGIL BASILICATA

 

Melfi, 20 maggio 2016

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search