Domenica, 23 Giugno 2024

Stellantis/ACC. Preoccupa il possibile ritardo nell’avvio della Gigafactory a Termoli

L’incontro al Mimit con ACC previsto per oggi è stato spostato a martedì 11 giugno. Nel frattempo si rincorrono le voci di uno slittamento dei tempi di avvio della produzione, il cui primo modulo doveva partire nel 2026.

Esprimiamo grande preoccupazione qualora le voci dovessero trovare conferma. Dal momento che l’attuale normativa prevede la progressiva riduzione delle produzioni endotermiche, il rallentamento nell’implementazione della fabbrica di batterie, nella quale dovrebbero essere trasferiti tutti i dipendenti attualmente impiegati da Stellantis nella produzione di motori, potrebbe difatti suscitare gravi dubbi sul futuro industriale e occupazionale di Termoli.

Nell’incontro al Mimit convocato per martedì prossimo, i Sindacati chiederanno ad ACC, a Stellantis e al Ministero tutte le garanzie a salvaguardia del progetto della Gigafactory e del piano ad esso collegato. Se ciò non dovesse essere, chiediamo fin da ora che Stellantis definisca un piano produttivo per Termoli che garantisca il lavoro a tutti i dipendenti attualmente in forza per i prossimi anni.

 

Uffici Stampa Fim-Fiom-Uilm-Fismic-Uglm-Aqcfr

Roma, 5 giugno 2024

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search