Martedì, 16 Luglio 2024

Stellantis. Senza un confronto reale sulle condizioni di lavoro continueranno le proteste

“Si è svolto nel pomeriggio di oggi l'incontro con la direzione aziendale di Stellantis alla presenza, oltre della direzione italiana anche di responsabile globale del manufactory e del responsabile globale anche degli stabilimenti di Pomigliano, Melfi e Cassino.

L'incontro è stato richiesto dalla Fiom a seguito delle iniziative di sciopero che si sono svolte, nei giorni scorsi, per protestare contro il peggioramento delle condizioni di lavoro e per l'incertezza sul futuro.

Sulle condizioni di lavoro, ritmi e saturazioni l'azienda si è impegnata ad aprire un confronto specifico con gli RLS in tutti gli stabilimenti.
È del tutto evidente che se il confronto, che per la Fiom deve essere unitario, non si dovesse avviare o non portasse ad un sostanziale miglioramento delle condizioni di lavoro, continueremo a sostenere le iniziative di protesta dei lavoratori.
Sulle prospettive industriali l'azienda ha rimandato al confronto con il Governo eventuali risposte ed impegni.

Non è più rinviabile una convocazione urgente da parte del Ministro Urso. Dal Governo si festeggia senza avere certezze e senza avere avviato un confronto reale con chi rappresenta i lavoratori”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Samuele Lodi, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile settore mobilità e Simone Marinelli, coordinatore nazionale automotive per la Fiom-Cgil nazionale

Ufficio stampa Fiom-Cgil

Roma, 19 settembre 2023

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search