Venerdì, 21 Giugno 2024

Siemens Gamesa. Un altro importante risultato ottenuto dai lavoratori, con la Fiom

Il 24 aprile scorso si è svolta, la prima assemblea sindacale nazionale in Siemens Gamesa, che ha visto partecipare da remoto oltre il 90% delle lavoratrici e dei lavoratori dipendenti.

L’assemblea si è potuta svolgere in quella modalità grazie all’accordo siglato a febbraio sulle agibilità sindacali. L’ordine del giorno era riferito all’andamento della trattativa su elementi economici ed il mandato alla Fiom di chiudere l’accordo a riguardo.

Proprio in questi giorni su mandato unanime dei lavoratori e coerentemente con lo stesso è stato sottoscritto il primo accordo nella storia dell’azienda su trattamenti economici.

L’accordo non solo migliora il CCNL ma anche uniforma migliorandole le prassi aziendali in vigore fino ad oggi che finalmente assumono la titolarità giuridica di accordo sindacale. Da molto tempo i lavoratori e le lavoratrici attendevano questo risultato.

Nel merito:

    • Sono state elevate le indennità di rimborso delle spese di vitto e alloggio per tutti i tecnici a lavoro fuori sede (parchi eolici) che non possano usufruire dei servizi previsti per il personale a lavoro in sede o nei service. In particolare, verranno riconosciuti i seguenti trattamenti: quota per il pasto meridiano 12€, quota per il pernottamento 21€, quota per il pasto serale (a rimborso delle spese) 32€ e quota per la colazione (a rimborso delle spese)5 €;

    • l’organizzazione dei pernottamenti spetta all’azienda;

    • Viene migliorata la normativa del tempo viaggio rendendola più utile e agevole per i lavoratori rispetto all’uso del mezzo aziendale e al riconoscimento economico “punto d’incontro”;

    • Vengono introdotte delle normative in merito al lavoro in luoghi remoti e delle nuove indennità. 10€ giornalieri e in caso di partenza in breve tempo 4h una “una tantum” di 30€.

    • Infine, vengono introdotti dei riconoscimenti economici per il lavoro in gruppo per particolari attività specialistiche, 20€ giornalieri;

    • L’accordo scadrà il 31 dicembre 2026.

Raggiunto anche questo obiettivo la Fiom insieme ai lavoratori si prefigge di rivendicare ed ottenere dall’azienda il miglioramento delle condizioni di lavoro e di sicurezza nei parchi eolici, continuare nell’applicazione dell’accordo sulle agibilità con una campagna di assemblee sulla sicurezza in tutti i parchi eolici, rinnovare il CCNL insieme alle altre organizzazioni e aprire quanto prima la discussione sulla definizione di un Premio di Risultato.

Il riconoscimento dei lavoratori verso la FIOM sta aumentando, aumentano le iscrizioni.

Occorre dare forza e gambe alla FIOM.

Insieme si può cambiare. Insieme si può migliorare.

Fiom-Cgil nazionale

Roma, 16 maggio 2024

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search