Sabato, 02 Marzo 2024

Abb. Il punto su Power Grids division e Robotics and Motion Italia

logo ffu ok

Nella giornata di giovedì 13 aprile u.s. si è svolto presso la sede di Assolombarda l’incontro informativo come previsto dall’accordo integrativo Abb, riguardante Power Grids division e Robotics and Motion Italia.

Power Grids division

La divisione che si occupa di trasformatori, sistemi di alta tensione, sistemi di protezione e gestione della rete anche con prodotti chiavi in mano riguarda gli stabilimenti di Lodi (PGHV), Monselice (PGTR), Sesto San Giovanni (PGGI e M&S), Santa Palomba (PGGA) e Montebello Vicentino (PGTR).

La divisione nel suo complesso occupa circa 37.000 dipendenti nel mondo con una percentuale di business cosi distribuita: 38% Asia Middle East e Africa, 30% America e 32% Europa.

Per quanto riguarda l’Italia, in ambito occupazionale si sono registrate le seguenti variazioni:

 

al 31 dicembre 2016

Al 31 marzo 2017

PG Division

 

 

Dipendenti ABB

686

666

Somministrati

79 (28*)

81

 

PG Transformers Monselice

 

 

Dipendenti ABB

212

214

Somministrati

25 (31*)

23

 

PG Transformers Montebello V.

 

 

Dipendenti ABB

124

123

Somministrati

21 (26*)

24

 

PG High Voltage

 

 

Dipendenti ABB

176

176

Somministrati

32 (28*)

32

 

PG Grid Integration

 

 

Dipendenti ABB

56

59

Somministrati

1 (0,5*)

1

 

PG Grid Automation

 

 

Dipendenti ABB

65

60

 

PG Marketing & Sales

 

 

Dipendenti ABB

38

20

 

PG Staff

 

 

Dipendenti ABB

12

9

(*) Media Somministrati 2016

Per quanto riguarda il settore Power Grids, Abb ha definito una strategia che punta entro il 2018 al miglioramento dell’indice di EBITDA da una fascia attuale 6/10% ad una fascia 10/14%.

Mentre per quanto riguarda PGHV Abb si conferma leader sia per larga base installata sia per la notevole capacità innovativa.

Per quanto riguarda PGTR Abb conserva una buona capacità per quanto riguarda i prodotti complessi meno competitiva sui prodotti standard.

Sia per PGGI che per PGGA Abb mantiene una buona immagine per gli impianti complessi e Service.

Robotics and Motion Division Italia

La divisione Robotics and Motion Divisioni Italia (R) comprende le BU dedicate alla realizzazione di convertitori di frequenza di bassa e media tensione (RMDR), motori e generatori (RMMG), nonché di robot (RMRO) attraverso i due stabilimenti di Genova e Vittuone dove sono occupati 650 dipendenti, raggiungendo un livello di export pari al 95%.

Per quanto riguarda l’Italia, in ambito occupazionale si sono registrate le seguenti variazioni:

Al 31 dicembre 2016

Abb Qualifica

RMMG

RMRO

RMDR

Totale

Dirigenti

20

4

8

32

Quadri

22

22

21

65

Impiegati

185

93

82

360

Operai

170

0

0

170

Totale

397

119

111

627

Attivi 12 somministrati impiegati

Al 31 dicembre 2017

Abb Qualifica

RMMG

RMRO

RMDR

Totale

Dirigenti

19

5

13

37

Quadri

20

23

23

66

Impiegati

175

93

126

394

Operai

148

0

4

152

Totale

362

121

166

649

Attivi 17 somministrati (15 impiegati – 2 operai)

Per quanto riguarda i risultati 2016, nel settore dei convertitori si è registrato un ordinato in leggera flessione e un fatturato e redditività in linea con il budget.

Mentre per quanto riguarda la trazione ordinato e fatturato non hanno raggiunto il budget mentre la redditività risulta negativa.

Per quanto riguarda il 2017, viene stimato un budget superiore ai 100M€ di cui oltre i 20M€ per la trazione.

Sempre per quanto riguarda i prodotti Drives verrà introdotta una nuova piattaforma prodotti, oltre allo sviluppo di soluzioni di monitoraggio e progetti chiavi in mano per il Service.

Sul piano degli investimenti, verrà riorganizzata l’aera commerciale (Export management) e project management Traction oltre ad una maggiore partecipazione alle fiere internazionali del settore.

Cosi come si procederà una un più marcato sviluppo delle competenze Service per supportare nuove opportunità di business.

Per quanto riguarda il mercato della robotica in generale buono, si registra un calo del 3% per quello italiano.

Positivi ordinato e fatturato per il 2016 e redditività stabile. Risultati ottimi per RA e Service mentre il budget 2017 oltre i 85M€.

Per quanto riguarda gli investimenti, si realizzerà una cabina verniciatura allestita a Vittuone e un capannone per linee pilota a Torino.

Motori e generatori registrano un fatturato sotto budget e una redditività diminuita rispetto al 2015 ma ancora positiva.

Budget ordinato oltre 120M€ anche se si registrano difficoltà per quanto riguarda l’ordinato dei mercati esteri.

Gli investimenti riguarderanno principalmente la riorganizzazione dell’area Operations della PG 4130 e un miglioramento ambiente di lavoro e sicurezza in ambito Service.

 

FIM, FIOM, UILM Nazionali

 

Roma, 19 aprile 2017

Attachments:
FileFile size
Download this file (Abb - Comunicato sindacale unitario - 19 aprile 2017.pdf)Abb. Comunicato sindacale Fim, Fiom, Uilm123 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy