Domenica, 14 Aprile 2024

Fiom Torino. Oggi sciopero alla Embraco di Riva di Chieri

logo fiom torino

 

La Fiom Cgil rende noto che questa mattina i lavoratori della Embraco di Riva di Chieri, al termine di una assemblea per discutere i contenuti dell’incontro sindacale avvenuto ieri all’Amma di Torino, hanno deciso con le Rsu di Fiom e Uilm di scioperare 4 ore per ogni turno di lavoro della giornata.

Nel corso dell’incontro sindacale di ieri la Direzione Embraco ha annunciato che intende ridurre la produzione del motore EM dagli attuali 750.000 compressori a 350.000 compressori nel 2018 mentre la produzione del motore VES dovrebbe salire dagli attuali 850.000 pezzi a 900.000 pezzi nel 2018.

Complessivamente si tratta di una riduzione della produzione di circa il 22% annuo che aggraverà la situazione produttiva dello stabilimento – dove già oggi sono utilizzati gli ammortizzatori sociali previsti fino a settembre 2018 – mettendo così a rischio le prospettive e i posti di lavoro.

La Embraco di Riva di Chieri, del gruppo multinazionale Whirpool, occupa circa 550 lavoratori e produce compressori per sistemi di refrigerazione per il mercato europeo.

Antonio Citriniti e Ugo Bolognesi della Fiom Cgil di Torino hanno dichiarato:

la produzione di cui si prevede il dimezzamento è assegnata in larghissima parte a stabilimenti esteri. Chiediamo all’azienda impegni precisi circa lo sviluppo produttivo della gamma alta di compressori e l’assegnazione allo stabilimento di Riva della produzione per il mercato europeo del nuovo motore Vempa oggi in fase di lancio su mercati esteri. Per preservare l’occupazione e la capacità produttiva dello stabilimento serve certo ll’incremento di volumi dei prodotti attuali ma soprattutto la produzione di motori di nuova generazione per garantire il furuto”.

 

Torino, 12 luglio 2017

 

Ufficio stampa Fiom Cgil Torino

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search