Lunedì, 24 Giugno 2024

QF/Ex Gkn. Fiom: da azienda ennesima provocazione, il Governo pretenda il rispetto delle convocazioni istituzionali

“Chiedere di ripristinare la legalità nello stabilimento ex GKN di Campi Bisenzio (Firenze) è una provocazione, un pretesto per non presentarsi al tavolo di martedì convocato dal MIMIT. QF è un'azienda ancora in attività e dove i lavoratori sono a disposizione del datore di lavoro e continuano a mantenere in sicurezza lo stabilimento attraverso la manutenzione ordinaria, come confermato anche ieri dal nuovo Responsabile del servizio di prevenzione e protezione.

Quello dell'azienda è un comportamento inaccettabile nei confronti di lavoratori senza stipendio da tre mesi. QF sta seguendo un percorso che niente ha a che fare con il rispetto della sentenza del Tribunale di Firenze che prevede l’applicazione della Legge 234/2021.
Per noi quella del 26 marzo resta la data del tavolo al MIMIT a cui tutti i soggetti convocati sono tenuti a presentarsi. Chiediamo al Ministro Urso di richiamare QF al rispetto delle convocazioni istituzionali e dei doveri costituzionali.
Riteniamo grave che un’azienda privata in attività chieda l’Intervento di un tavolo per l’ordine pubblico”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Samuele Lodi, segretario nazionale della Fiom-Cgil e Stefano Angelini della Fiom-Cgil Firenze

Ufficio stampa Fiom-Cgil

Roma, 22 marzo 2024

 

Attachments:
FileFile size
Download this file (24_03_22-Qf-exGkn.pdf)QF/Ex Gkn. Fiom: da azienda ennesima provocazione605 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search