Sabato, 02 Marzo 2024

Ex GKN- QF. Fiom: riaperta la procedura per i licenziamenti. Fiom: “Ancor più necessaria la convocazione del tavolo al MIMIT"

"All'ex GKN sono ripartiti i licenziamenti. La comunicazione ora è ufficiale: i 172 dipendenti rimasti saranno definitivamente licenziati dal 1° gennaio.

I licenziamenti trasformano lo stabilimento in un edificio vuoto, a disposizione del mercato immobiliare. Era forse l’obiettivo di Borgomeo fin dall’inizio? E' arrivato il momento di fare chiarezza su tutta questa operazione, che si è sempre nascosta dietro l'inagibilità della fabbrica, quando in realtà sentenze di Tribunale e le stesse ore di sorveglianza richieste, e in parte pagate dall'azienda, dimostrano il contrario". Lo stabilimento non è occupato. È in assemblea permanente ma assolutamente agibile.

L'unica soluzione sul tavolo, al momento, è il progetto di reindustrializzazione dal basso elaborato dal collettivo di fabbrica e la costituzione della cooperativa di lavoratori GFF, per la quale sta andando avanti la campagna di azionariato popolare. Per individuare altri investimenti c’è necessità di tempo.

A questo punto si rende ancora più necessaria la convocazione presso il tavolo di crisi del MIMIT e il ritiro della procedura”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Samuele Lodi, segretario nazionale per la Fiom-Cgil nazionale, Stefano Angelini della Fiom-Cgil Firenze e la Rsu ex GKN-QF di Campi Bisenzio

Ufficio stampa Fiom-Cgil

Roma, 19 ottobre 2023

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search