Venerdì, 19 Aprile 2024

Thales Alenia Space Italia. Comunicato sindacale Fiom

LOGOFIOM-180X120

 

Lo spostamento della partenza della CIGO, dal 14 al 28 luglio p.v., dimostra che le iniziative messe in campo hanno cominciato a produrre i primi risultati.

Anche se ancora non realizzato, si prospetta un accordo ed uno scambio di impegni formali tra Agenzia Spaziale, Thales Alenia Space (sulla base delle risorse reperite), che dovrebbe finanziare il progetto COSMO SKYMED 2D, fino ai primi mesi del 2015.

Qualora si dovessero concretizzare a breve questi impegni, vogliamo dire sin da ora che sono solo un primo passo che ci darà ancora più forza per concentrarci sul vero obiettivo attivato con la vertenza: il finanziamento di lungo periodo dei programmi spaziali, un riequilibrio dei rapporti di governance all'interno della JV che dia più spazio e prospettive alle attività italiane, una politica industriale degna di questo nome per tutto il nostro settore spaziale.

Questo primo passo importante, deve vedere ancora protagonisti le lavoratrici e i lavoratori, insieme alle rappresentanze sindacali a tutti i livelli, per ottenere un quadro chiaro e concreto in cui poter vedere prospettive industriali e occupazionali.

Il tempo non è molto, già il 2 dicembre in Lussemburgo si terrà a livello europeo la ministeriale, dove si decideranno le sorti di molti programmi e progetti, mentre l'Agenzia Spaziale deve avere al più presto un consiglio di amministrazione. Anche il semestre italiano in UE, deve rappresentare un'occasione di valorizzazione delle nostre attività. In questo quadro è fondamentale inserire già nella legge di stabilità le risorse necessarie e rinominare un nostro rappresentante in seno all'Agenzia Spaziale Europea.

Per questo, nei prossimi giorni continueremo ad incalzare tutti gli interlocutori istituzionali, affinché si arrivi nel più breve tempo possibile a scongiurare la CIGO e, una volta superato il problema, a ragionare finalmente sulle azioni concrete da mettere in campo per il raggiungimento degli obiettivi che, insieme ai lavoratori, ci siamo dati.

Per farlo sarà importante tenere un percorso costruttivo e unitario, che premi le soluzioni e le proposte valide. Fare discussioni interminabili se era meglio un'ora in più o in meno di sciopero o sul fare questo o quello, senza aver poi concretamente fatto nulla, non ci interessa!

 

FIOM-CGIL NAZIONALE

 

Roma, 10 luglio 2014

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search