Domenica, 14 Aprile 2024

AvioAero. Raggiunta intesa rinnovo integrativo aziendale Fim Fiom Uilm e GE Avio

In data 29 giugno u.s., le segreterie nazionali Fim Fiom Uilm, il Comitato nazionale RSU e la Direzione aziendale Ge Avio hanno sottoscritto l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto integrativo aziendale.

Principali aspetti dell’intesa

È stato descritto nella parte iniziale del contratto lo scenario industriale e di mercato.

Investimenti: è stata dettagliata la previsione degli investimenti per singolo sito, oltre € 190 milioni complessivi.

RELAZIONI SINDACALI

- Confermato lo schema dei livelli di contrattazione e consultazione (nazionale/territoriale/sito) con maggiore valorizzazione degli Esperti e delle commissioni specifiche

- In ottemperanza del CCNL Federmeccanica Assistal del 5 febbraio 2021 sez. prima cap. 7.5, l’azienda ha recepito “Accordo delle parti sociali europee del 26 aprile 2007 e “Accordo quadro sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro” del 25 gennaio 2016 di Cgil Cisl Uil e Confindustria.

PROFESSIONALITA’ E INQUADRAMENTO
Confermata la commissione specifica con impegno delle Parti a concludere i lavori entro il 31 ottobre 2023.

SALARIO

PdR: con l’incremento a regime di € 750 (nel 2024 + €300, nel 2025 + € 250, nel 2026 + € 200) l’importo teorico complessivo (al conseguimento del 100% obiettivi) raggiungerà € 4.555,00 e fino a € 5.196,00 con over performance.

Trasferte: incremento del 20% delle indennità Italia/Paesi europei e Paesi extra europei.

EDR: istituito esclusivamente per qualifica Operai, dal 1/1/2024 € 20 mensili, dal 1/1/2025 € 40, dal 1/1/2026 € 70 (strutturale).

Superminimo collettivo non assorbibile

- Operai dal 1/6/2023 € 40 mensili (strutturale)

- Impiegati/Quadri dal 1/6/2023 € 20 mensili, dal 1/6/2024 € 40 (strutturale)

Mancati assorbimenti incrementi CCNL

- Operai dal 1/6/2023 al 31/5/2024 € 27 mensili, dal 1/6/2024 al 31/5/2025 € 30;

- Imp/Quadri dal 1/6/2023 al 31/5/2024 € 32 mensili, dal 1/6/2024 al 31/5/2025 € 30.

WELFARE

Cometa: a partire dal 1 gennaio 2024, il contributo aziendale al Fondo, sarà per tutti i dipendenti aderenti, pari al 2,5% dei minimi contrattuali, come trattamento di miglior favore rispetto al CCNL.

Polizza sanitaria (integrativa a MètaSalute): per tutti i lavoratori iscritti a MètaSalute, in forma volontaria, ci sarà la possibilità di aderire ad una assicurazione integrativa il cui costo sarà ripartito in ragione di 1/3 a carico lavoratori e 2/3 a carico azienda (presumibilmente il costo potrà essere di circa € 300).

ORARIO DI LAVORO

PAR:

- dal 1 gennaio 2024 possibilità di utilizzo a blocchi di ½ ora

- dal 1 novembre 2023, nella medesima giornata sarà possibile associare al permesso retribuito per visita medica, la fruizione di 4 ore di P.A.R., con possibile anticipo e/o posticipo dell’istituto.

L’impegnativo lavoro svolto dalle delegazioni Fim Fiom Uilm (“gli altri per adesione”) ha consentito di raggiungere questa ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto integrativo aziendale.

Possiamo ritenere che gli elementi retributivi strutturali (“Superminimo collettivo non assorbibile” e EDR) introdotti abbiano attenuato lo squilibrio retributivo originato con l’ultima manovra meritocratica effettuata da GE solo per una fascia di popolazione aziendale.

Con il (parziale) mancato assorbimento (nelle facoltà aziendali) degli incrementi dei minimi tabellari previsti dal CCNL, è stato valorizzato l’importante importo previsto per quest’anno (e presumibilmente per il prossimo) anche per chi ha “superminimi individuali assorbili”.

Con l’incremento del contributo aziendale al Fondo Cometa e la futura introduzione di una polizza integrativa è stata data una importante risposta su capitolo del welfare.

In sintesi, con gli elementi economici che si acquisiranno, a regime, con il rinnovo dell’integrativo entro l’anno 2026, il complessivo montante economico, comprensivo dei mancati assorbimenti, risulterà essere di poco inferiore all’obiettivo quantitativo di salario richiesto in piattaforma (€ 2.500,00) da FIM FIOM UILM.

Nelle assemblee che si terranno nei prossimi giorni, verranno illustrati i dettagli dell’intesa, successivamente si esprimeranno i lavoratori attraverso la consultazione certificata da parte di FIM-FIOM-UILM

Roma, 3 luglio 2023

FIM FIOM UILM Segreterie Nazionali

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search