Domenica, 14 Aprile 2024

Avio aero. Aggiornamento sulla trattativa per il rinnovo del contratto integrativo aziendale

Nelle giornate del 5 e 6 giugno, il coordinamento Avio Aero composto dalle delegazioni sindacali nazionali, territoriali e RSU aziendali, ha incontrato presso l’Unione Industriale di Torino, la Direzione aziendale Avio Aero per la prosecuzione della trattativa per il rinnovo del contratto integrativo aziendale.

Durante la sessione le Organizzazioni Sindacali hanno presentato le integrazioni e le proposte su tutto l’apparato normativo, l’azienda ha analizzato le proposte e dato i primi riscontri:

a) SCENARIO INDUSTRIALE: è stato valorizzato il ruolo della RSU nel confronto e nella ricerca di soluzioni anche in scenari molto complessi, a partire da quella pandemico. E’ stato inserito nel testo un riscontro rispetto ai momenti di approfondimento che vengono svolti negli stabilimenti nei quali si trattano temi come i volumi produttivi, la pianificazione delle attività, gli investimenti, l’occupazione. Nel prossimo incontro l’azienda fornirà i dati i dati a budget sugli investimenti ed illustrerà i prodotti/programmi che si andranno a sviluppare a livello di sito.

b) RELAZIONI INDUSTRIALI: confermando il modello definito nel precedente accordo, si è condiviso di valorizzare ulteriormente il ruolo di confronto partecipativo con la RSU attraverso le previste Commissioni di sito per le quali verranno definiti ambiti e pertinenze. E’ stato inoltre recepito l’accordo interconfederale sulle “molestie nei luoghi di lavoro”.

c) POLITICHE DEL LAVORO: pur non essendo stato possibile condividere per il futuro un’intesa sul percorso di stabilizzazione per i lavoratori a tempo determinato e somministrati, si è aperta la possibilità di concordare un numero certo di stabilizzazioni di lavoratori attualmente somministrati. L’azienda, rispondendo alla sollecitazione delle Organizzazioni Sindacali, ha confermato che il rapporto di lavoro in “staff leasing” non sarà utilizzato e che nel caso di particolari necessità ne darà informazione preventiva alla RSU.

d) PROFESSIONALITÀ ED INQUADRAMENTO: durante tutta la fase di trattativa proseguirà il lavoro della Commissione a cui è stato affidato il compito di approfondire la materia a livello nazionale e nei singoli siti.

e) FORMAZIONE E SICUREZZA: viene ulteriormente rafforzata la formazione a partire da quella che viene svolta in apertura del rapporto di lavoro. In materia di sicurezza viene valorizzata l’attività di monitoraggio e confronto, vengono introdotti i cosiddetti break formativi nei quali sarà prevista la presenza dei RLS. Viene concordata un’ora aggiuntiva di assemblea sulla materia specifica della sicurezza nel caso in cui, in corso d’anno, risultassero esaurite le ore di assemblea disponibili ad esclusione di quelle riservate alle OO.SS.

f) TRASFERTA: l’azienda ha proposto un + 10% di aumento delle attuali indennità.

g) ORARIO DI LAVORO: al momento non è stato possibile ottenere maggiori flessibilità ma l’azienda ha accolto la fruizione dei PAR in frazioni di mezz’ora.

h) WELFARE: l’azienda ha proposto l’innalzamento della contribuzione al fondo Cometa per tutti i lavoratori al 2.3% a cui si aggiunge una ulteriore copertura assicurativa sanitaria, aggiuntiva a mètasalute, con carattere facoltativo del valore presumibile di euro 300 i cui costi saranno ripartiti per 1/3 carico lavoratore e 2/3 carico azienda.

i) SALARIO: l’azienda ha presentato una prima proposta articolata sul tema del salario facendo un’apertura sulla materia dell’assorbimento degli incrementi dei minimi tabellari. Il tema rimane ancora da affrontare e definire insieme agli altri istituti salariali richiesti in piattaforma. A tal proposito è stata sottoscritta un’intesa che rinvia alla conclusione della trattativa l’applicazione degli aumenti contrattuali.

Il Comitato nazionale Avio Aero nei prossimi giorni farà una valutazione di merito sulle proposte aziendali riservandosi di presentare delle controproposte/integrazioni/modifiche durante i prossimi incontri a partire da quello gìà previsto per il 13 giugno a Roma.

Fim-Fiom-Uilm nazionali

Roma, 6 giugno 2023

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search