Domenica, 19 Maggio 2024

Lunedì 10 luglio 4 ore di sciopero con presidio dei lavoratori alla Prefettura di Caserta.

Fim, Fiom e Uilm, nell’ambito dello sciopero nazionale di 4 ore, indicono un presidio presso la Prefettura di Caserta per evidenziare le difficoltà produttive ed occupazionali in cui versa il territorio casertano e per scongiurare il rischio di una definitiva dismissione industriale in atto da tempo.

Terra di Lavoro ha bisogno di nuove politiche industriali che sappiano intercettare le sfide della transizione digitale ed ecologica favorite dai fondi del PNRR e non di soluzioni emergenziali che non garantiscono continuità produttiva ed occupazionale.

E’ evidente il fallimento delle reindustrializzazioni, che si è rivelato uno strumento inadeguato ai processi di delocalizzazione e di riconversione, intrapresi soprattutto dalle multinazionali, che negli anni hanno acquisito importanti aziende presenti sul territorio che rappresentavano una filiera produttiva capace di dare occupazione per migliaia di lavoratrici e lavoratori.

Le vertenze presenti sul territorio sono molteplici e drammatiche vedi Whirlpool, Jabil, Softlab, Orefice a cui vanno date soluzioni immediate per evitare un dramma sociale. Altre aziende devono ancora consolidare le proprie attività come ex Firema e FIB per garantire una prospettiva occupazionale certa.

Inoltre il settore automotive che a Caserta vede la presenza di un indotto importante come Proma, Snop, Antolyn e PCGA è in evidente sofferenza per la contrazione dei volumi prodotti da Stellantis che in molti casi rappresenta l’unico committente.

 Un territorio che continua a deindustrializzarsi diventa sempre meno attrattivo e nel tempo può creare delle difficoltà anche per quelle aziende che provano a resistere con affanno.

Fim, Fiom e Uilm ritengono necessario che il Mezzogiorno si doti di un progetto industriale complessivo dove si individuano gli strumenti necessari per salvaguardare il sistema produttivo del territorio e si intervenga su innovazione e ricerca per posizionare Caserta e il nostro sistema industriale in un ruolo chiave per il rilancio della Regione Campania

Per questi motivi venerdì 10 luglio dalle ore 10:30 presso la prefettura di Caserta sarà organizzato un presidio con gli interventi delle lavoratrici e lavoratori per dire che va contrastato questo processo di dismissione industriale in cui a pagare le conseguenze siano ancora una volta le lavoratrici e i lavoratori e con loro tutto il territorio casertano.

Caserta 28 giugno 2023                                  

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search