Sabato, 13 Luglio 2024

Ex Ilva. La fabbrica non può assolutamente fermarsi

“Nell’incontro di oggi, in videoconferenza, con il Mimit per discutere in merito ai lavoratori dell'indotto ex Ilva, abbiamo ribadito la gravità della situazione. L’ex Ilva non può assolutamente fermarsi.

L’attuale dirigenza di Acciaierie d’Italia ha costruito le condizioni per cui le lavoratrici e i lavoratori, diretti ma soprattutto dell’indotto, non hanno più nessuna certezza sul loro futuro occupazionale, nè sul pagamento degli stipendi.

Oltre agli ammortizzatori sociali devono essere garantiti la continuità produttiva e occupazionale, la salute e la sicurezza degli impianti e l’ambiente.

Come Fiom-Cgil siamo impegnati affinché ci possa essere per l’ex Ilva e per la siderurgia in Italia un futuro nuovo e un cambiamento radicale dell’attuale situazione”.

Lo dichiara in una nota Loris Scarpa, coordinatore nazionale siderurgia per la Fiom-Cgil

Ufficio stampa Fiom-Cgil

Roma, 24 gennaio 2024

Attachments:
FileFile size
Download this file (24_01_24-ex-Ilva.pdf)Ex Ilva. La fabbrica non può assolutamente fermarsi596 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search