Lunedì, 27 Maggio 2024

Infortunio mortale alla Gkd di Carpenedolo

 

Presso la Gkd di Carpenedolo, azienda che produce particolari per autoveicoli (ruote agricolo/movimento terra e per carrelli elevatori), nel turno di notte, alle 4.30 circa, del 31 ottobre 2017, si è verificato un infortunio mortale che ha coinvolto un lavoratore dipendente Gkn di 41 anni, Abdel Essamad El Aitar sposato e padre di 3 figli, originario del Marocco e residente in Italia fin da bambino e da molto tempo in azienda.

Circa un ora dopo l’infortunio, il lavoratore è stato trovato dai suoi compagni di lavoro nell’area di movimentazione dei coils, che immediatamente hanno dato l’allarme con relativo intervento degli enti preposti e dei Carabinieri di Carpenedolo.

Sembra si stata riscontrata la morte istantanea del lavoratore.

Le Rsu, gli Rls e la Fiom Cgil hanno chiesto immediatamente alla direzione aziendale di ricostruire l’accaduto per verificare le cause che hanno determinato la morte del lavoratore .

Il magistrato ha disposto il sequestro dell’area interessata dall’infortunio, e il trasferimento della salma all’Ospedale Civile di Brescia per gli accertamenti del caso.

La fabbrica è ferma da oggi fino a lunedì 6, quando si riprenderà l’attività.

L’azienda, su richiesta sindacale già nei prossimi giorni darà le risposte che nell’incontro di oggi sono state avanzate in merito all’accaduto, anche con l’intervento dello staff deputato dalla casa madre che si occupa degli aspetti di salute e sicurezza a livello europeo.

In parallelo sono stati senti gli operatori dell’Ats che sono intervenuti sul posto e che hanno dato la loro disponibilità a fornire i dovuti aggiornamenti della ricostruzione dell’infortunio successivamente alla fase istruttoria.

Si è anche provveduto a informare i lavoratori sull’accaduto e su quanto si farà nei prossimi giorni, aggiornando la discussione ad una prossima assemblea quando saranno definiti altri elementi nella relazione con gli enti preposti.

Le Rsu dello stabilimento Gkn di Campi Bisenzio – Firenze - hanno deciso di indire delle iniziative a seguito dell’infortunio mortale accaduto A Carpenedolo.

Ancora una volta un lavoratore muore sul posto di lavoro, aumentando i numeri degli infortuni mortali nella nostra provincia, ancora una volta dobbiamo riscontrare che non si sono rispettate le norme e gli interventi che tutelano la salute e la sicurezza fino ad arrivare alla morte di un lavoratore.

Le Rsu,la Fiom Cgil, con tutti i lavoratori Gkn esprimono la vicinanza alla famiglia di Abdel Essamad El Aitar

 

Brescia 31 ottobre 2017

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy