Sabato, 26 Novembre 2022

Fiom Fermo. Morte Giuseppe Lenoci: il 18 a fianco degli studenti

In meno di un mese due giovani sono morti, anzichè essere a scuola per formarsi, per apprendere per prepararsi alla vita, la vita gli è stata tolta per colpa del lavoro.

Basta con l’alternanza scuola-lavoro, gli stage e i tirocini, il nome non cambia il fatto che giovani studenti sono prestati al lavoro spesso in maniera del tutto gratuita e inappropriata, non possiamo più permettere che delle giovani vite vengano strappate in questo modo alle loro famiglie, ai loro cari, al loro futuro.

La scuola deve tornare al suo compito che non è certo quello di un’azienda, ma il luogo in cui i giovani si dedicano al sapere libero da ogni condizionamento.

Nostro dovere è quello di tutelare gli/le studenti/esse i/le giovani.

Il diritto allo studio va difeso e il lavoro deve essere retribuito e deve comprendere tutti i diritti compreso quello della sicurezza.

Non si deve abbassare mai la guardia sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, basta con gli incindenti mortali e gli infortuni.

Gli studenti hanno tutta la nostra solidarietà e il nostro appoggio, non sono soli, questa è la nostra battaglia.

La Fiom di Fermo proclama un’ora di sciopero (l’ultima ora di ogni turno) il 18 febbraio in concomitanza della manifestazione degli studenti alla quale aderisce oltre a tutte le altre iniziative che saranno programmate nei prossimi giorni.

La Fiom di Fermo si stringe attorno alla famiglia, esprimendo il proprio cordoglio.

La Segretaria Generale Fiom Cgil di Fermo

Valeria Sansolini

Fermo, li 15 febbraio 2022

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search