Martedì, 10 Dicembre 2019

Alstom ferroviaria. Raggiunta ipotesi di accordo, ora parola ai lavoratori

Alstom Ferroviario
Il 16 marzo scorso, presso Assolombarda, è stato sottoscritto da Fim, Fiom, Uilm e Alstom ferroviaria l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto integrativo.

Con l'intesa, che giunge dopo oltre 10 mesi di trattative, tra le altre cose, si istituisce la commissione Formazione, si individuano i nuovi parametri per il calcolo del premio di risultato, si prevede l'erogazione di 100 euro di "flexible benefit" per tutti i lavoratori in aggiunta a quelli previsti dal ccnl, si concordano interventi di omogeneizzazione tra gli stabilimenti senza ridurre i trattamenti in essere, garantiti anche ai futuri assunti, anche in somministrazione, con, in particolare, le modalità di fruizione delle ferie e dei Par.

Per Alessandro Pagano, responsabile Fiom per Alstom ferroviaria, “si tratta di un'intesa importante che rilancia la contrattazione di gruppo, ferma dal 2009. Il coordinamento delle rsu e dei territori interessati, insieme alle segreterie nazionali, grazie all'unità negli obiettivi e nell'azione, hanno determinato un risultato che ricompatta tutti coloro che lavorano nei siti del gruppo. Un'operazione decisiva, necessaria a rimuovere dal tavolo gli argomenti maggiormente controversi e trovare una soluzione equilibrata e complessivamente positiva. Una compattezza che ci farà affrontare con adeguata determinazione la complessa operazione di fusione con Siemens Mobility”.

“Adesso la parola passa ai lavoratori – conclude Pagano – che, dopo le assemblee, avranno la possibilità di valutare e votare l'ipotesi di accordo”.

 

<div class="western" style="text-align: center;">Ufficio Stampa Fiom-Cgil
 

Roma, 19 marzo 2018

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search