Mercoledì, 10 Agosto 2022

Lieto fine per GM Silao. ¡Sí, se puede!

Le lavoratrici e i lavoratori della GM di Silao hanno ottenuto una straordinaria vittoria.

Dopo aver coraggiosamente bocciato il contratto collettivo capestro sulle condizioni di lavoro sottoscritto dal sindacato che per 25 anni ha firmato il contratto collettivo. Il sindacato indipendente SINTTIA ha ottenuto una schiacciante vittoria sopravanzando tre rivali con il 78% dei voti.

Il Centro Federale del Lavoro messicano, infatti, ha comunicato ufficialmente che il SINTTIA ha vinto le elezioni con 4.192 voti su 5.389 schede valide, con quasi il 90% di affluenza alle urne. Le lavoratrici e i lavoratori di Silao hanno deciso di voltare pagina votando massicciamente per il sindacato indipendente..

Il voto di migliaia di lavoratori è stato possibile grazie alla riforma del diritto sindacale e del lavoro messicana, propunata dal governo Obrador in attuazione del Trattato T-MEC, che supera l’accordo NAFTA con l’obiettivo di ridurre le delocalizzazioni incentivate dal basso costo del lavoro messicano.

Il voto per la rappresentanza sindacale alla GM di Silao, definito storico, rappresenta una sfida aperta alla dilagante e radicata corruzione del sistema sindacale messicano alimentata dai datori di lavoro. Questo voto indica che è possibile combattere l’esistenza dei "contratti di protezione", contratti collettivi capestro stipulati da sindacati controllati dalle imprese senza il consenso dei lavoratori. I lavoratori e gli attivisti che sfidano questo sistema subiscono pressioni e discriminazioni che molto spesso sfociano in violenze.

La FIOM si congratula con le lavoratrici e i lavoratori di Silao per il successo ottenuto ed esprime tutto il sostegno e l’augurio di BUON LAVORO ai compagni del SINTTIA.

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search