Sabato, 20 Aprile 2024

Jsw Piombino. Servono garanzie per il futuro, attendiamo fino al 12 dicembre e poi agiremo con le iniziative necessarie

 

Si è tenuta questa mattina la riunione degli Esecutivi Fim-Fiom-Uilm convocati per un aggiornamento ed una valutazione dello stato della Vertenza Jsw di Piombino.

Alla riunione hanno preso parte anche rappresentanti delle sigle Usb e Uglm.

Dal dibattito è emersa una forte preoccupazione dovuta alla scadenza prossima degli ammortizzatori sociali che saranno indispensabili per gestire i cambiamenti di cui si parla oramai da vari mesi e che vedranno tecnici Metinvest stasera intervenire ad un’assemblea pubblica al Centro Giovani per illustrare il proprio progetto per Piombino.

Nonostante gli allarmi lanciati dalle scriventi Organizzazioni sindacali già a Giugno dal palco della Manifestazione organizzata davanti il Comune di Piombino da Fim-Fiom-Uilm per evidenziare questa problematica e cercare di anticipare i tempi, al momento non ci sono garanzie per il rinnovo degli ammortizzatori sociali.

Auspichiamo che si arrivi ad un accordo tra il Gruppo indiano Jsw ed il Gruppo Danieli - Metinvest, che si arrivi rapidamente alla firma di Accordi di Programma che abbiano tutti i paletti e vincoli per garantire la realizzazione degli investimenti, propedeutici al riassorbimento di tutta la forza lavoro.

Al momento non abbiamo avuto incontri formali con la cordata Danieli – Metinvest per conoscere il loro progetto ed ottenere risposte sulla tempistica, sui livelli occupazionali e sui volumi produttivi previsti e, al netto delle informazioni che potranno fornire “i tecnici” questa sera durante l’assemblea pubblica, auspichiamo di potere avere quanto prima un confronto ufficiale perché riteniamo che sia legittimo informare la cittadinanza, ma è imprescindibile aggiornare coloro che rappresentano le migliaia di lavoratori personalmente coinvolti nel loro progetto per Piombino.

La riunione degli esecutivi unitari è nuovamente convocata per Martedì 12 Dicembre alle ore 15.

Al momento la decisione all’unanimità è quella di aprire uno stato di agitazione ed attendere fino all’incontro del 12 con il Vicepresidente Esecutivo Marco Carrai che in questi giorni ha assicurato di essere in grado di portare al tavolo una soluzione per la proroga di ulteriori 12 mesi della Cassa Integrazione in Deroga.

I vari parlamentari e le diverse Istituzioni politiche hanno garantito che si stanno attivando per una soluzione che, come Organizzazioni Sindacali ,auspichiamo sia un Decreto ad hoc che garantisca la copertura per tutti i lavoratori fino alla completa realizzazione dei progetti di rilancio delle acciaierie di Piombino.

Siamo ancora in attesa della convocazione richiesta al MiMit, al Ministero del Lavoro e alla Regione Toscana fatta nei giorni scorsi dalle Segreterie nazionali Fim-Fiom-Uilm, Uglm e Usb, in mancanza di garanzie, così come deciso dagli esecutivi unitari, ci attiveremo dal 12 Dicembre in poi per mettere in piedi le iniziative che riterremo necessarie, a partire dal blocco delle spedizioni di rotaie, fino all’organizzazione di iniziative comunali, regionali e nazionali.

Fim-Fiom-Uilm-Usb-Uglm Piombino

Piombino, 5 dicembre 2023

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search