Sabato, 20 Aprile 2024

Fiom Torino, a Torino capitale dell'automotive i bus elettrici arrivano costruiti in Cina

LOGOFIOM 180X120

 

La Fiom Cgil rende noto che, in merito alla presentazione di ieri davanti alla Regione Piemonte dei primi 20 bus elettrici acquistati da Gtt dalla azienda cinese Byd, Federico Bellono, segretario della Fiom Cgil di Torino, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

"L'acquisto e la presentazione  dei primi 20 bus elettrici da parte della Gtt è una buona notizia, soprattutto per la salute dei torinesi. Ma possibile che nessuno si sia chiesto come mai per questo acquisto si sia dovuti andare fino in Cina?!

So che la risposta è fin troppo facile: nessuno oggi in Italia li produce.

E infatti non è in discussione la scelta delle istituzioni torinesi e piemontesi, ma il fatto che ci si sciacqua tanto la bocca con la mobilità sostenibile e poi si scopre che dal punto di vista industriale il sistema Italia è drammaticamente in ritardo.

 

Eppure le competenze non mancherebbero così come in questi anni non sono mancati i progetti, anche in questo territorio.

Peraltro con la chiusura dello stabilimento Irisbus della Fiat in Campania si è smesso di produrre bus nel nostro paese, e il tentativo di riprendere quest'attività si sta rivelando assai faticoso. Ed è evidente che in questo campo più che in altri il ruolo della domanda pubblica, e quindi della politica e delle istituzioni è fondamentale."

 

                                                                      

                                                                                                                                                                                                                              Ufficio Stampa Fiom Cgil Torino

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search