Giovedì, 13 Giugno 2024

Ex Ilva. Scarpa (Fiom): operazione verità, riaprire immediatamente il confronto

"Apprendiamo dalle dichiarazioni dei Ministri Urso e Giorgetti della conferma della conoscenza di un Memorandum firmato tra Governo e Acciaierie D'Italia, di cui è stata celata l'esistenza alle organizzazioni sindacali.

Chiediamo con urgenza l'accesso a tutti gli atti compiuti e che si riprenda immediatamente il confronto, anche prima della data del 7 novembre, visto che anche nella giornata di oggi abbiamo assistito all'ennesimo incidente a Genova e in considerazione delle condizioni degli impianti di Taranto e di tutti gli altri stabilimenti.

L’accordo del 2018 è stato totalmente disatteso, non c’è più tempo. È ora che si faccia l’operazione verità che abbiamo più volte sollecitato e per cui i lavoratori si stanno mobilitando nei confronti del Governo e dell'azienda. E' necessario fare chiarezza sul futuro del più grande gruppo siderurgico del nostro Paese. I lavoratori e i sindacati sono gli unici che si stanno assumendo la responsabilità dell'interesse generale del futuro dell'acciaio in Italia.

Nei giorni scorsi abbiamo chiesto di essere ascoltati nelle Commissioni Parlamentari per riferire sulle condizioni degli stabilimenti, ma ancora non siamo stati convocati.
Occorre intervenire sugli impianti e predisporre investimenti su salute e sicurezza, manutenzioni ordinarie e straordinarie e per il rilancio produttivo, occupazionale e ambientale dell'ex Ilva".

Lo dichiara in una nota Loris Scarpa, coordinatore siderurgia per la Fiom-Cgil nazionale

Ufficio stampa Fiom-Cgil

Roma, 26 ottobre 2023

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search