Domenica, 03 Marzo 2024

Metalmeccanici. De Palma: Straordinaria adesione allo sciopero, nostro compito è unire e contrattare

"È stata straordinaria l’adesione alla seconda giornata di sciopero nazionale dei metalmeccanici oggi nel Centro-Sud, dopo quella di venerdì scorso che ha coinvolto il Nord Italia. Si sono fermate oggi le metalmeccaniche e i metalmeccanici di Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Nel Mezzogiorno è ora di fermare la dismissione industriale e contrattare la transizione investendo risorse per nuove assunzioni di giovani, donne e uomini. Devono trovare soluzione le crisi industriali aperte al Ministero delle Imprese e del Made in Italy, che dai petrolchimici alla siderurgia fino all’automotive, altrimenti rischierebbero di provocare migliaia di licenziamenti.

Con lo sciopero di oggi le lavoratrici e i lavoratori hanno inteso accendere un riflettore sullo stato dell'industria nel Mezzogiorno, sulle condizioni di vita e di lavoro e sulla necessità di utilizzare anche le risorse del PNRR per ridurre il gap di lavoro, infrastrutturale e tecnologico, tra le diverse aree del Paese.

Lo sciopero unitario è un primo passo importante a cui senza le adeguate risposte seguiranno altre azioni unitarie dei metalmeccanici. Con questo sciopero abbiamo unito Nord e Sud, precari e lavoratori a tempo indeterminato. Unire è il nostro compito per contrattare con imprese e Governo il futuro del nostro Paese".

Lo dichiara in una nota Michele De Palma, segretario generale Fiom-Cgil

Ufficio stampa Fiom-Cgil

Roma, 10 luglio 2023

Attachments:
FileFile size
Download this file (23_07_10-Sciopero-metalmeccanici-MPD.pdf)Metalmeccanici. Straordinaria adesione allo sciopero195 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search