Martedì, 16 Luglio 2024

Un 8 marzo di lotta e di pace

Per dire basta ai tanti conflitti che stanno sconvolgendo il mondo e che troppo spesso si giocano anche sui corpi delle donne.

Per dire basta al patriarcato, ai femminicidi e agli stupri che ci restituiscono numeri inaccettabili.

Per dire basta ad una società che non vede la parità di genere come strumento di emancipazione collettiva.

Per non dover scegliere tra famiglia e carriera.

Per dire basta alle morti bianche, perché non vogliamo morire di lavoro.

Per dire basta ad un mercato del lavoro che continua a penalizzare le donne.

Perché la parità di genere è uno degli obiettivi fondamentali contenuti nella nostra piattaforma per il rinnovo del contratto nazionale, per costruire un mondo del lavoro più giusto e per sostenere le donne vittime della violenza maschile.

Per dire basta al gender pay gap che secondo l’Eurostat è di circa il 13% sulle retribuzioni orarie.

Perché non siamo disposte ad aspettare oltre un secolo per vedere pienamente riconosciuti i nostri diritti.

 

Diciamo basta tutte e tutti, insieme, in ogni luogo di lavoro e di vita.

Unite, in piazza l'8 marzo, in viaggio, verso il 9 marzo

CESSATE IL FUOCO

Attachments:
FileFile size
Download this file (24_03_08-volantino-8marzo.jpg)Un 8 marzo di lotta e di pace419 kB
Download this file (24_03_08-volantino-8marzo.pdf)Un 8 marzo di lotta e di pace628 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search