Martedì, 23 Luglio 2024

Siram Veolia Industry & Building. Continua la trattativa per il rinnovo della piattaforma integrativa

Nella giornata di martedì 7 marzo, presso la sede di Assistal in Roma, si è svolto nella mattinata il Coordinamento nazionale Rsu Svib con le Segreterie nazionali di Fim, Fiom e Uilm per analizzare e discutere lo stato di avanzamento della trattativa avviata a seguito della piattaforma rivendicativa presentata.

A partire dal primo pomeriggio invece, ha avuto inizio con la direzione HR Siram Veolia Industry & Building la continuazione del negoziato.

La discussione ha affrontato in modo dettagliato, nell’alveo della piattaforma presentata e approvata dalle assemblee dei lavoratori, l’aspetto industriale (settore industria di Siram) in quanto solida base sul quale posizionare non solo la fattibilità del costituendo integrativo ma soprattutto del futuro dell’azienda stessa.

Ampio spazio è stato dedicato allo sviluppo delle parti normative da sottoscrivere (sistema di relazioni industriali, decentramento/appalti, lavori atipici, professionalità e inquadramento, pari opportunità, formazione) e alla possibilità in taluni casi di costituire una commissione paritetica che possa non solo verificare lo stato dell’arte ma soprattutto porre le base per lo sviluppo normativo fattuale degli accordi ad oggi presenti.

Particolare attenzione è stata dedicata all’aggiornamento dei trattamenti economici.

È ferma volontà del Coordinamento nazionale Rsu Svib e delle Segreterie nazionali di Fim, Fiom e Uilm evitare aggregazioni di ulteriori diseguaglianze di trattamenti economici fra i lavoratori, in aggiunta alla moltitudine di differenze retributive già presenti all’interno del perimetro Svib a causa dello storico dei diversi dipendenti.

Per questi motivi è stata richiesta la disponibilità ad individuare condizioni e trattamenti economici che accomunano e rendano medesimi i lavoratori di Svib (es. maggiorazioni e indennità turni).

Al contempo però è necessaria l’individuazione, non solo delle medesime condizioni retributive minime fra i lavoratori ma anche di strumenti retributivi (ticket restaurant, welfare, Pdr) che possano far apprezzare a tutti i dipendenti Svib (da ogni provenienza storica – industriale), la bontà e l’importanza dell’integrativo in discussione.

È stata richiesta all’azienda la necessità di esplicitare su testi dettagliati gli estremi della discussione affrontata nel corso degli incontri avuti.
L’espressione della discussione avuta sui testi che verranno presentati nel corso delle settimane seguenti e la possibilità di apprezzarli, consentirà alla trattativa di proseguire in un clima di estrema franchezza e praticità fra le parti.

La trattativa si è aggiornata a martedì 4 aprile.

Coordinamento nazionale Rsu Svib

Fim, Fiom, Uilm nazionali

Roma, 9 marzo 2023

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search