Lunedì, 22 Luglio 2024

Alpitel. Sciopero nazionale

Nella giornata odierna si è riunito il Coordinamento Nazionale del gruppo Alpitel spa al fine di analizzare e discutere quali azioni mettere in campo a fronte delle mancate risposte alla richiesta di convocazione, fatta da FIM e FIOM Nazionali, al Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

Il silenzio dell’istituzione preposta alla risoluzione delle vertenze di natura industriale e di settore è inconcepibile ed irrispettosa, anche alla luce del fatto che tale vertenza è centrale per il raggiungimento degli sfidanti obiettivi 2023 legati al PNRR.

Non comprendiamo come il Sottosegretario all’Innovazione, Alessio Butti, possa affermare che “gli operatori di telecomunicazioni sono in una gravissima situazione, in quanto in Italia le politiche di settore hanno determinato che i costi fossero i più bassi in assoluto in Europa, e che il Governo deve tutelare gli operatori perché se non stanno in piedi le migliaia decine di migliaia di persone che lavorano per quell'operatore ovviamente sono a rischio”, e poi la funzione su cui esercita la delega prenda tempo a convocare un incontro che ha nella “tempestività” un elemento imprescindibile se veramente si vuole scongiurare la perentoria scadenza al 31/12/2022 dei contratti TIM oggi in capo ad Alpitel.

Il mancato rinnovo di quei contratti mette pesantemente a rischio centinaia di lavoratori che il sottosegretario a parole “dichiara” di voler tutelare!

Così come ci sembra assurdo e grottesco che si abbia una così bassa sensibilità per un’Azienda che opera in un settore che da inizio 2023 sarà fortemente impattato in termini di lavoro e programmi.

Per queste ragioni il Coordinamento Nazionale ha deciso di Dichiarare in tutta ALPITEL spa 8 Ore di Sciopero con presidio sotto le Prefetture, con lo scopo di sensibilizzare gli organi di rappresentanza del governo, a livello locale, e far loro sollecitare l’apertura del Tavolo richiesto presso il Ministero.

Le modalità di applicazione dello sciopero e le sue articolazioni saranno comunicate, nei prossimi giorni, dalle strutture territoriali di FIM e FIOM presenti sul territorio nazionale.
Chiediamo a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori la massima adesione e la massima partecipazione alle manifestazioni che si terranno presso le prefetture, perché mai come in questo particolare momento occorre lo sforzo di tutti per tutelare quel patrimonio inestimabile che trova nel lavoro la valorizzazione della dignità personale.

FIM E FIOM NAZIONALI

Roma, 6 Dicembre 2022

Attachments:
FileFile size
Download this file (06122022 ALPITEL_Fiom Fim.pdf)Alpitel. Sciopero nazionale143 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search