Martedì, 17 Settembre 2019

Nokia. Siamo alla farsa, il ministero dello Sviluppo economico diserta la riunione per scongiurare i licenziamenti

Nokia

Stamattina si è svolto l’incontro che era stato programmato al ministero del Lavoro per continuare la trattativa al fine di scongiurare i 115 licenziamenti.

All’incontro era prevista la partecipazione del ministero dello Sviluppo economico che doveva avere il ruolo di garante dell’accordo sottoscritto nel luglio dell’anno scorso sulla gestione non traumatica della riorganizzazione, in Italia, della multinazionale finlandese di telecomunicazioni.

Il miSe, a sorpresa, non si è presentato all’incontro che era stato concordato, nonostante avesse già disertato l’appuntamento precedente.

La trattativa si è conclusa con un ulteriore rinvio all’11 ottobre, ultimo giorno previsto per raggiungere un accordo che eviti i licenziamenti.

Fim, Fiom e Uilm ritengono grave e inverosimile l’atteggiamento del ministero dello Sviluppo economico che, a quanto pare, ritiene normale che gli accordi che sottoscrive siano considerati carta straccia.

Chiederemo un incontro immediato al ministro Calenda: i rappresentanti dei lavoratori vanno rispettati e gli impegni vanno mantenuti, soprattutto da chi rappresenta le istituzioni di questo paese.

 

Fim, Fiom e Uilm nazionali

 

Roma, 6 ottobre 2017

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search