Lunedì, 06 Aprile 2020

Ericsson Marcianise. Turi e Guglielmi: «Piena riuscita della mobilitazione di ieri. Incontro al ministero anticipato a domani. I lavoratori tornano a Roma»

LOGOFIOM-180X120

Roberta Turi, segretaria nazionale Fiom-Cgil, e Massimiliano Guglielmi, segretario generale della Fiom di Caserta, hanno rilasciato oggi la seguente dichiarazione congiunta.

Piena riuscita dello sciopero di 8 ore delle lavoratrici e dei lavoratori Ericsson e del presidio che si è svolto ieri mattina davanti alla Regione Campania, al quale hanno partecipato anche alcuni parlamentari eletti in Campania e invitati a sostenere la vertenza.

La Regione Campania ha ricevuto le organizzazioni sindacali e la Rsu e ha dichiarato che sarà presente all'incontro che si svolgerà presso il ministero dello Sviluppo economico il 4 marzo nel pomeriggio.

Venerdì scorso si era svolto un referendum tra i lavoratori per dare il mandato alle organizzazioni sindacali per verificare presso il ministero la possibilità che venga modificato il piano industriale presentato dalle società Ericsson e Jabil, al fine di intraprendere un'eventuale trattativa.

La Fiom ritiene che il ministero dello Sviluppo economico debba chiarire fino in fondo il motivo che l'ha portato a ritenere positiva l'operazione di cessione dello stabilimento di Ericsson alla Jabil.

Domani avremo l'opportunità di entrare nel merito di un piano industriale che giudichiamo del tutto insufficiente. Se il piano non cambierà continueremo a giudicare negativamente l'operazione di cessione.

In presidio davanti al ministero ci saranno anche domani le lavoratrici e i lavoratori di Marcianise, che sciopereranno per altre otto ore.

 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 

Roma, 3 marzo 2015

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search