Martedì, 05 Luglio 2022

Alcatel Lucent: non mollare per trovare una soluzione

logo ffu-ok

Giovedì 3 dicembre si è tenuto, presso Assolombarda, un incontro tra il Coordinamento Fim, Fiom, Uilm di Alcatel-Lucent e la direzione di Alcatel-Lucent Italia.

L’incontro era stato richiesto dalle organizzazioni sindacali Fim, Fiom, Uilm a seguito della disdetta unilaterale effettuata dall’azienda di alcuni accordi aziendali, riguardanti, tra l’altro, il trattamento economico delle ore di lavoro straordinario, i lavoratori studenti, i diritti sindacali.

Le organizzazioni sindacali confermano il giudizio negativo sulla disdetta degli accordi: un atto sbagliato e controproducente nelle relazioni sindacali.

L’azienda ha rifiutato la proposta sindacale di concordare una soluzione temporanea.

Sull’acquisizione di Alcatel-Lucent da parte di Nokia, la direzione aziendale non ha fornito alcun elemento aggiuntivo rispetto a quanto è già noto a tutti:

è in corso l’offerta di scambio di azioni attraverso la quale Nokia otterrà il controllo di Alcatel-Lucent.

Il 17 dicembre sarà comunicata la composizione del livello di management N-3.

Quindi, ad oggi non sappiamo da chi sarà composta la direzione italiana della nuova società, come verrà effettuata l’integrazione tra le due realtà, né tanto meno i riflessi sull’occupazione, sulle condizioni e sulle sedi di lavoro.

Per quanto riguarda l’eventuale cessione dell’attività 3PI, allocata principalmente a Rieti, l’azienda ha dichiarato che è stata abbandonata l’ipotesi di una cessione complessiva di tutta l’attività a livello internazionale verso un unico soggetto, e si stanno valutando ipotesi a livello di singolo paese.

Fim, Fiom, Uilm ed il Coordinamento ritengono necessario continuare le azioni al fine di trovare una soluzione per i lavoratori e le lavoratrici licenziati, e per assicurare un futuro a chi ancora lavora in Alcatel-Lucent e in Nokia, sollecitando anche l’attenzione delle istituzioni nazionali e locali.

Sappiamo che si è tenuto un primo incontro, tra il ministro dello Sviluppo Economico e i vertici di Nokia. Finora il MISE non ha ritenuto di fornire alcuna informazione al riguardo, e questo non fa che accrescere le nostre preoccupazioni.

Il 18 dicembre si terrà un’assemblea a Vimercate per valutare la situazione aziendale e l’evoluzione del processo di acquisizione. Analoghe assemblee si terranno nelle altre sedi in date da definire.

Nel pomeriggio, a Milano, si terrà un'assemblea pubblica con lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica, le istituzioni, i parlamentari, rispetto all' acquisizione e chiedendo sostegno affinché vengano mantenuti i livelli occupazionali, la ricerca e sviluppo e tutti i siti.

 

Fim, Fiom, Uilm Nazionali

Coordinamento sindacale nazionale Alcatel-Lucent

 

Roma, 11 dicembre 2015

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search