Martedì, 07 Aprile 2020

ThyssenKrupp. Nessuna impunità

Era il 6 dicembre 2007, quando sette persone, sette operai morirono nel rogo della linea 5 dello stabilimento torinese della ThyssenKrupp. 

Oggi gli ultimi due manager responsabili di queste morti e ancora impuniti hanno visto respinto il loro ricorso alla Cassazione tedesca e sconteranno la pena a cui sono stati condannati.

La Giustizia, lentamente, sta facendo il suo corso. A monito delle responsabilità' civili e penali in capo al datore di lavoro e agli alti dirigenti suoi preposti, affinché non si abbiano a ripetersi simili tragici eventi.

Fiom-Cgil nazionale

Fiom-Cgil Torino

Roma, 5 febbraio 2020

 

Attachments:
FileFile size
Download this file (thyssenkrupp comunicato sindacale Fiom 5 febbraio 2020.pdf)ThyssenKrupp. Nessuna impunità438 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search