Sabato, 27 Novembre 2021

Benefici amianto. Dispositivo di sentenza del 5 aprile 2011

inviamo in allegato copia dell’importantissimo dispositivo di sentenza reso il 5 aprile u.s. dal Giudice del Lavoro di Taranto riguardo a una controversia promossa da un lavoratore in pensione e rappresentata dall’Avv. Massimiliano del Vecchio, dell’Ufficio legale della Fiom, che, confermando l’orientamento già espresso in precedenza sempre dal Tribunale di Taranto, che dichiarava la possibilità di accesso ai benefici anche per i lavoratori in forza non interessati agli atti di indirizzo, dichiara la assoluta ammissibilità del beneficio del prolungamento della rivalutazione contributiva per l’esposizione all’amianto anche per i lavoratori pensionati alla data del 1 gennaio 2008.

Questa sentenza ulteriormente rafforza quanto deciso nei mesi passati dalla Fiom, di generalizzare le azioni legali individuali per superare i vincoli e i limiti imposti da precedenti decreti legislativi, nonché dalle resistenze dell’Inail e dall’Inps permettendo l’accesso ai benefici da parte dei lavoratori ex esposti all’amianto, indipendentemente se stiano in pensione o siano ancora in forza oppure se siano in aziende interessate da atti di indirizzo o no. Nelle prossime settimane realizzeremo iniziative, di cui vi informeremo, per dare informazioni su queste importanti sentenze e sulle nostre azioni.

 

Roma, 7 aprile 2011

Attachments:
FileFile size
Download this file (11_06_05-sentenza_amianto.pdf)la sentenza120 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search