Martedì, 19 Ottobre 2021

Siram. Firmato l’accordo ponte sull’integrativo aziendale

Con la firma dell’accordo sindacale si è concluso l'incontro tra la Direzione della Siram ed il Coordinamento Nazionale Rsu assistito da Fim, Fiom, Uilm nazionali e territoriali avente per oggetto la definizione del contratto integrativo aziendale e del PdR 2020 (accordo ponte).

L’accordo prevede il P.d.R. 2020 e l’incremento di alcuni istituti determineranno un risultato economico complessivo che avrà un valore (stimato) di circa 430/440 euro per l’anno in corso ma da erogare secondo le modalità previste dallo stesso accordo.

Per quanto concerne gli elementi economici stato già elevato, con l’accordo del 22 gennaio u.s., il valore del buono pasto da 7,00 a 7,50 a decorrere dal 1 gennaio 2020 nel caso di prestazione superiore alle 5 ore.

Per la parte del PDR sono stati individuati due criteri/obbiettivi che garantiranno nella vigenza contrattuale un importo minimo (stimato) di 180 euro determinati dal previsto miglioramento della reddittività e delle performance operative.

La parti hanno condiviso inoltre l’incremento dei flexible-benefit “welfare aziendale” per un valore di 250,00 euro e tale valore sarà aggiuntivo a quanto già previsto dal CCNL: tale valore sarà suddiviso in due tranche, la prima sarà erogata entro il 2020 (100 euro), la seconda tranche a settembre 2021 (150 euro). Inoltre sarà riconosciuto un aumento di indennità sottosuolo a 2 euro.

Infine, le parti si impegnano nei primi mesi dell’anno 2021 a riprendere il confronto sugli altri temi in oggetto della piattaforma di rivendicazione sindacale per il triennio 2021-2023, a partire dalla reperibilità.

Fim, Fiom, Uilm Nazionali

Roma, 22 ottobre 2020

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search