Mercoledì, 18 Maggio 2022

Siram: aggiornamenti dal tavolo sull'integrativo, il confronto prosegue

LOGOFFU-180X120

 

In data 22 giugno 2016 si è svolto l'incontro tra la Siram e il Coordinamento Rsu, assistito da Fim, Fiom, Uilm nazionali avente per oggetto il rinnovo dell'integrativo aziendale.

Il Coordinamento Rsu, unitamente alle OO.SS. ha evidenziato l'esigenza di un integrativo che risponda alle aspettative dei lavoratori e delle lavoratrici dopo un periodo di crisi attraversato dall'Azienda e che armonizzi alcune diversità di condizioni.

Sulla scorta delle rivendicazioni si è confermata l'esigenza di un forte coordinamento nazionale, nominato secondo le modalità previste dagli accordi aziendali e interconfederali, con una precisa definizione dei ruoli e delle titolarità per le materie contrattuali, in rapporto alle Rsu ed alle OO.SS. territoriali.

È stata ribadita anche la necessità di un rafforzamento della strumentazione in dotazione alle Rsu per una maggiore circolarità delle informazioni. Si è richiesto, inoltre, un incremento dei buoni pasto e delle maggiorazioni, sulla turistica.

Le OO.SS. hanno reso disponibile un confronto nazionale e territoriale per l'applicazione della 146/1990 (servizi pubblici essenziali), così come la disponibilità ad una regolamentazione omogenea per quanto concerne la reperibilità, che deve essere valorizzata con un'indennità oraria che tenda ad armonizzare l'attuale situazione che vede trattamenti diversi a livello territoriale

Le OO.SS. e il Coordinamento Rsu hanno espresso un giudizio positivo sui temi legati all'anticipazione del trattamento di fine rapporto, conservazione del posto di lavoro in caso di malattia e sistema di geolocalizzazione. Hanno rivendicato altresì una disponibilità all'accoglimento delle proposte di percorsi formativi suggeriti dalle Rsu ed avanzato una proposta complessiva relativamente ai trasferimenti che garantisca maggiori tutele rispetto a quanto previsto del Ccnl.

Hanno confermato inoltre l'esigenza, per quanto concerne il Pdr, di incrementare il valore della quota derivante dal mantenimento della certificazione e di vincolare la parte variabile ad obiettivi certi e verificabili.

L'Azienda si è riservata delle valutazioni e degli approfondimenti anche sui temi legati alle infrazioni del codice della strada, oltreché per altre sollecitazioni proposte al tavolo negoziale e l'incontro si è concluso con la condivisione di una data (2 di agosto) per confermare il prosieguo del confronto.

 

Fim, Fiom, Uilm nazionali

 

Roma, 24 giugno 2016

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search