Martedì, 07 Dicembre 2021

Engie. Verso un contratto unico

 

 

In data 12 gennaio 2018 a Roma si sono incontrati la Engie spa con il Coordinamento Rsu assistito da Fim, Fiom e Uilm nazionali a seguito della disdetta da parte della società dell’accordo integrativo di 2° livello e alla richiesta delle Organizzazioni Sindacali di mantenere l’ultrattività fino al raggiungimento di un nuovo Accordo Integrativo.

L’azienda ha confermato la volontà di procedere verso l’armonizzazione dei trattamenti derivanti dall’applicazione di un unico Ccnl, in quanto ha dato corso alla disdetta del contratto gas acqua indicando come prerogativa il mantenimento delle condizioni in essere per i lavoratori e le lavoratrici. In questo quadro si è resa disponibile alla ultrattività del contratto di 2° livello Cofely fino al mese di giugno 2018, tempo entro il quale le parti dovranno definire l’armonizzazione contrattuale di primo e secondo livello.

Le Organizzazioni sindacali hanno auspicato il coinvolgimento di tutte le strutture sindacali sia aziendali che territoriali e nazionali a garanzia di un confronto che tuteli al meglio i lavoratori.

Il coordinamento RSU unitamente alle Organizzazioni sindacali ha richiesto un incontro urgente con i vertici della società per affrontare il tema delle prospettive e del mantenimento dei livelli occupazionali.

 

Fim, Fiom, Uilm Nazionali

 

Roma, 16 gennaio 2018

Attachments:
FileFile size
Download this file (ENGIE - Comunicato sindacale unitario - 16-01-2018.pdf)Engie. Verso un unico Contratto199 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search