Sabato, 31 Ottobre 2020

Anci: Prossimo incontro 29 luglio. 14 luglio assemblea dipendenti

LOGOFIOM-180X120logo-uilm

 

Il giorno 7 luglio presso la sede dell'Anci si è svolto un incontro tra la stessa Anci, rappresentata dal Vicesegretario generale Gargani, l'AD di Ancitel, De Capitani e le Rsu di Ancitel unitamente alle Segreterie nazionali di Fiom e Uilm.

L'incontro ha avuto come oggetto il bando per la ricapitalizzazione di Ancitel con la prospettata riduzione delle quote azionarie di Anci.

All'inizio della riunione, il dottor De Capitani ha illustrato lo stato del bando, dichiarando che al 6 luglio non era pervenuta alcuna manifestazione di interesse, anche se almeno una gli era stata preannunciata per le vie brevi.

Per le manifestazioni di interesse il termine è fissato per il 17 luglio e solo i potenziali soci che avranno presentato una manifestazione di interesse, potranno poi presentare un'offerta vincolante entro il termine del 7 agosto. Questi termini potrebbero, se potenziali azionisti lo richiedessero, essere prorogati di qualche giorno.

Le "buste" contenenti le offerte poi saranno aperte ai primi di settembre e da li inizierebbe la negoziazione con il o i potenziali azionisti per definire nel dettaglio il piano industriale.

Le Rappresentanze e le Organizzazioni sindacali hanno espresso le proprie preoccupazioni e perplessità su questa operazione che si configura come una privatizzazione realizzata solo per "fare cassa" e senza un vero progetto industriale.

Inoltre le Rappresentanze hanno chiesto di discutere alcune tutele per i lavoratori.

Di queste, l'Anci ha dichiarato di poter discutere - allo stato attuale del bando, visto che gli aspetti industriali dovranno essere concordati con il nuovo azionista di riferimento - solo di un impegno a farsi carico di eventuali esuberi che si evidenziassero in Ancitel, a condizione che Anci abbia la necessità di queste figure professionali e abbia anche relative risorse economiche.

Le Rappresentanze sindacali hanno preso atto delle dichiarazioni aziendali e dell'Anci e hanno confermato che sul piano industriale dovrà essere svolto un apposito confronto sindacale per concordare con Ancitel, così come risulterà con il nuovo assetto della proprietà.

Per ulteriori aggiornamenti sull'evoluzione del bando, ma anche per la definizione dell'impegno di Anci nei confronti degli eventuali esuberi Ancitel, le Parti si sono riconvocate per il giorno 29 luglio, ore 11.

Le Organizzazioni e le Rappresentanze sindacali hanno inoltre convocato per il 14 luglio, ore 9.30, l'assemblea dei dipendenti per una valutazione della situazione.

 

Le Segreterie Nazionali e di Roma

Fiom e Uilm Le Rappresentanze sindacali Ancitel

 

Roma, 9 luglio 2015

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search