Domenica, 19 Gennaio 2020

Piaggio. Definita la parte normativa, la trattativa ora si concentri sul nuovo premio di gruppo

Nella sessione di trattativa tenutasi oggi all’Unione degli industriali di Pisa, le Parti hanno pressoché concluso la discussione sulla così detta parte normativa del possibile nuovo accordo di gruppo. Inoltre la Direzione aziendale ha aggiornato le Organizzazioni sindacali sull’andamento dell’importante investimento in corso a Pontedera relativamente al nuovo Porter.

Sul così detto plurisettimanale, si è difatti giunti a una formulazione che fa riferimento alla normativa del Contratto nazionale dei metalmeccanici, nonché agli accordi aziendali già esistenti per le modalità di fruizione dei riposi e le maggiorazioni, così da non introdurre peggioramenti alla normativa esistente.

Sui contratti temporanei, la Direzione aziendale ha recepito la richiesta di parificare terministi e somministrati relativamente al diritto di precedenza per le future assunzioni a tempo indeterminato; inoltre l’azienda ha formulato un testo che apre all’eventuale reimpiego con contratti temporanei nel caso in cui interverranno novità normative o contrattuali rispetto agli ostacoli attualmente posti dalla legge, e quindi la possibilità di scongiurare la continua sostituzione dei lavoratori, dipenderà in sostanza dalla capacità delle Parti di concordare soluzioni idonee in sede di unità produttiva. Infine le Organizzazioni sindacali hanno chiesto di rafforzare l’impegno aziendale a migliorare il microclima nei reparti non ancora climatizzati, nonché quello di utilizzare la rete intranet per comunicazioni anche sindacali o comunque delle commissioni paritetiche.

Ma ora per cercare davvero di arrivare ad un accordo occorre affrontare in modo risolutivo la parte relativa al nuovo premio di gruppo. Le organizzazioni sindacali hanno chiesto di precisare meglio le parti relative alla definizione degli obiettivi da fissare ogni anno. È necessario ancora esplicitare il quadro preciso di progressione del premio, degli indicatori, il raccordo tra anticipi e detassazione e gli aspetti di regolamentazione del sistema del premio e welfare. Nello specifico le organizzazioni sindacali hanno contrapposto una serie di rilievi e hanno ribadito la richiesta di incrementare gli anticipi mensili e di riconoscere una cifra una tantum a copertura del periodo di trattativa.

Il prossimo incontro è previsto per il giorno 18 dicembre 2019.

Fim, Fiom, Uilm Nazionali

Roma, 4 dicembre 2019

 

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search